02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SOCIETÀ

Constellation Brands investe sulle minoranze: 10 milioni di dollari al fondo Clear Vision Impact

L’impegno della multinazionale del wine & spirits contro le disuguaglianze nell’accesso al credito e al fianco degli imprenditori afroamericani
ACCESSO AL CREDITO, AFROAMERICANI, CONSTELLATION BRANDS, IMPRENDITORIA, MINORANZE, UGUAGLIANZA, Mondo
Bertony Faustin, il primo produttore di vino di colore in Oregon

La lotta per l’uguaglianza, che troppo spesso scompare dai radar del dibattito pubblico e dei media, è ancora tutta da combattere. Secoli di disparità, infatti, non si superano in un batter d’occhio, né con slogan retorici, ma con azioni precise e mirate, che mirino a destrutturare gli equilibri attuali per costruire un presente diverso, in cui tutti, anche le minoranze, si sentano rappresentati. In tutti gli ambiti e sotto ogni punto di vista. A partire da quello economico e dell’accesso al credito, attraverso il quale si costruisce l’effettiva uguaglianza e la completa libertà, almeno in un sistema capitalista.
È nato con questo scopo il Clear Vision Impact Fund, un fondo di investimento fondato dalla Siebert Williams Shank & Co, banca di investimento Usa che finanzia le imprese di donne e minoranze, con l’obiettivo di investire in imprese di proprietà di minoranze, con un’attenzione particolare a quelle di proprietà afroamericana,
alle imprese che operano o servono mercati scarsamente serviti, prevalentemente afroamericani e latini, e alle imprese che promuovono la crescita inclusiva. Un buon modo per superare le barriere che, da tanto tempo, non permettono a migliaia di imprenditori - frenati dalla mancanza di liquidità - di emergere, sostenuto anche da Constellation Brands (https://www.cbrands.com/), la multinazionale del wine & spirits, che controlla brand importanti del vino mondiale come Robert Mondavi e Ruffino, che ha investito nel fondo Clear Vision Impact 10 milioni di dollari. Una piccola parte di un impegno più ampio, che porterà Constellation Brands, da qui al 2030, ad investire 100 milioni di dollari in aziende di proprietà di imprenditori afroamericani.
“Le aziende di proprietà di minoranze sono sottorappresentate nel nostro settore e in molti altri segmenti del business, perché per queste aziende e per il loro management esistono barriere sistemiche e pervasive da troppo tempo”, spiega Bill Newlands, presidente e amministratore delegato di Constellation Brands. “Ci impegneremo per fare la nostra parte e aiutare a rimuovere tali barriere, in questo senso siamo orgogliosi di collaborare con Siebert Williams Shank & Co. e altre società che hanno aderito a questo sforzo. Lavorando insieme, possiamo fornire un maggiore accesso al capitale e opportunità per le imprese di proprietà di minoranze, ma anche ai loro dipendenti e alle comunità che supportano”. Michael McGrew, responsabile della diversità di Constellation Brands, ricorda infine come “Sostenere le nostre comunità è stata una parte fondamentale del Dna di Constellation Brands sin dalla nostra fondazione, più di 75 anni fa, e ci impegniamo a promuovere il successo economico e lo sviluppo per le comunità svantaggiate in tutto il mondo in cui operiamo. Siamo orgogliosi di svolgere un ruolo nell’aiutare a fornire un maggiore accesso al supporto economico e alle opportunità nelle nostre comunità, offrendo alle piccole imprese nere e di minoranze una possibilità di lotta più equa attraverso questo investimento. Anche se abbiamo ancora molto lavoro da fare per raggiungere i nostri obiettivi finali - conclude Michael McGrew - sono estremamente ispirato dalla passione e dalla dedizione del nostro team”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli