02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

“CONTO FAI DA TE”: SINGOLARE CAMPAGNA CONTRO CRISI E PER LA TRASPARENZA DEL RISTORANTE “HIPPOPOTAMUS” DI PALERMO CHE OFFRE I PROPRI SERVIZI E LA PROPRIA CUCINA LASCIANDO AL CLIENTE LA VALUTAZIONE DEL CONTO FINALE

“Il prezzo? Fatelo voi”. All’insegna di questo slogan, arriva al ristorante una singolare campagna promozionale contro la crisi e per la trasparenza: il cliente può ordinare dal “menu alla carta” quello che vuole e a conclusione del pranzo tocca a lui decidere quanto pagare, a esclusione di coperto e bevande. A proporre il “conto fai da te” è il ristorante “Hippopotamus” di Palermo, nello storico quartiere della Kalsa. L’idea è venuta a uno dei due titolari, Attilio Margiola, che gestisce il locale insieme a Mariella Seidita: “piuttosto che promettere sconti assurdi e poco credibili - spiega - o peggio ancora menu falsi-pantagruelici abbiamo pensato di offrire il nostro servizio e la nostra cucina, lasciando al consumatore la decisione di valutare il nostro lavoro” (info: www.hippopotamus091.it).
Inizialmente la proposta ha creato qualche imbarazzo tra i clienti, che si sono visti consegnare carta e penna con la nota delle ordinazioni per redigere il conto. Ma poi l’iniziativa ha incontrato il favore degli avventori, che anzi fanno a gara per azzeccare i prezzi. “Fino ad ora - conferma Mariella Seidita - i prezzi segnati dai nostri clienti sono stati sostanzialmente in linea con quelli da noi praticati. Addirittura c’è stato chi ha calcolato un 20% in più, che abbiamo subito provveduto a defalcare dal prezzo finale”. Certo il rischio che qualcuno faccia il furbo c’è sempre, ma i due ristoratori preferiscono correrlo: “non è ancora successo - assicura Attilio Margiola - anche perché confidiamo sul target della nostra clientela: il nostro è un locale frequentato da chi ama la buona tavola e un servizio adeguato”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli