02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere di Siena

Il finanziere Bertherat investe in Val d’Orcia: “appassionato di vino” … Insieme alla moglie ha realizzato una cantina completamente integrata con il territorio Patrimonio Unesco... Il finanziere svizzero Philippe Bertherat investe in Val d’Orcia. Dal mondo della finanza a quello del vino passando dalla Svizzera alla Val d’Orcia. È questo, in estrema sintesi, il percorso che ha portato il finanziere a Pienza. Ginevrino, per trent’anni nel Gruppo Pictec, uno dei principali asset di management indipendente d’Europa, è oggi membro dell’Advisory Council di Sotheby’s e presidente del consiglio di amministrazione del Mamco (Museum of modern and contemporary art). Philippe Bertherat ha acquistato terra e vigneti. Non solo. Ha fondato una cantina a Pienza, la città ideale di Pappa Pio II, perla del Rinascimento, il cui centro storico è Patrimonio Unesco. Il progetto Fabbrica nasce nel 2012 con l’acquisto da parte dei coniugi Bertherat. La moglie Tonie, lussemburghese, è architetto, e ha disegnato la cantina perfettamente mimetizzata nell’ambiente dal quale esce solo per merito di un totem coloratissimo dell’artista Ugo Rondinone. Un podere di 140 ettari, di cui 35 coltivati a vigneto in regime biologico ed il resto diviso tra aree seminative, ulivi e bosco. “Inizialmente Fabbrica era solo un luogo dove stare - racconta Philippe Bertherat a Winenews.it - scelto dopo 3 anni di visite in varie proprietà dalle campagne intorno a Firenze fino alla Val d’Orcia. Un luogo scelto per la sua bellezza e per la sua eccezionale vista. Ma c’era anche la mia passione per il vino e il desiderio di concretizzarla insieme alla mia idea di uscire dalla finanza e fare qualcosa dai tempi e dalle logiche il più distante possibile da quel mondo. E poi c’erano già piantati una ventina di ettari di vigneto nella proprietà, perché non utilizzarli”. La Toscana del vino continua così ad attirare capitali dall’estero, risorse importanti per le ricadute economiche che questo tipo di investimenti portano. Philippe Bertherat è stato letteralmente stregato dai paesaggi della Val d’Orcia, ed è qui che ha deciso di realizzare una cantina di ultima generazione inserita perfettamente nel territorio.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su