02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SPORT E VINO

Cortina, via ai Mondiali di Sci: a “Casa Italia” si brinda con Ferrari, Prosecco sparkling partner

Aspettando gli atleti al cancelletto, gli azzurri si rilassano con le bollicine del Trentodoc, al “Drusciè Masi Wine Bar” vista sulle piste ed Amarone

Ieri la cerimonia di apertura, oggi, almeno in teoria, la gara inaugurale, rimandata a causa dell’eccezionale nevicata di stanotte. Gli appassionati di sci dovranno aspettare ancora qualche ora prima di vedere ai cancelletti di partenza i propri beniamini: i Mondiali di Cortina, perla delle Dolomiti che ha già ospitato le edizioni del 1932 e del 1941, entreranno nel vivo solo domani (fino al 21 febbraio).
Nell’attesa, a Casa Italia Christof Innerhofer, Manfred Moelgg, Giuliano Razzoli, Federica Brignone e Marta Bassino, su cui risiedono le speranze dello sci azzurro, attendono di scendere in pista si rilasseranno con le bollicine di Ferrari, la griffe del Trentodoc della famiglia Lunelli,
già compagna di “Casa Italia” alle Olimpiadi Invernali di Vancouver 2010, a quelle di Pyeong Chang 2018 ed alle Olimpiadi Estive di Rio 2016. A livello istituzionale, invece, la bollicina ufficiale dei Campionati del Mondo di Sci Alpino è quella del Prosecco Doc, che ha voluto celebrare questa partnership, tutta italiana con il progetto #ThrowbackThursday, una social media series con cadenza settimanale - ogni giovedì - che permetterà di rivivere alcuni dei momenti più iconici nella storia dei Mondiali. Un racconto in pillole, narrato dalle voci di quattro grandi dello sci azzurro come Gustav Thöni, Kristian Ghedina (Ambassador di Cortina 2021), Giorgio Rocca e Julia Mancuso, sui canali online ufficiali di Cortina 2021 e di Prosecco Doc.
Il Covid-19, come per tanti altri eventi sportivi, limiterà le presenze all’essenziale, e se lungo la Druscié non ci saranno i capannelli di tifosi, i pochi fortunati avranno la possibilità di godersi le gare dal “Drusciè Masi Wine Bar - Vino e Cucina”, il locale firmato dalla griffe dell’Amarone, altra grande eccellenza enoica del Veneto, a 1.778 metri, per “scaldarsi” con il grande rosso veronese sulla terrazza vista piste.
Sperando di brindare presto alle vittorie in pista, sia sul podio che a tavola, con la cucina di due grandi chef cortinesi, Graziano Prest del Ristorante Tivoli e Fabio Pompanin del Ristorante al Camin, hanno studiato un packed lunch per gli ospiti di “Casa Italia”, a cui sarà abbinata anche una bottiglia in piccolo formato di Ferrari Maximum Blanc de Blancs.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli