02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ANALISI

Da 11.000 euro del Cannonau di Sardegna a 1,5 milioni del Barolo: le quotazioni del vigneto Italia

Dall’indagine del Crea differenze di prezzo abissali tra i filari del Belpaese, ma sul mercato i costi sono decisamente più alti
CREA, MIPAAF, QUOTAZIONI, VIGNETI, VIGNETO ITALIA, Italia
Le quotazioni dei vigneti in Italia del Crea

Vigneti per tutte le tasche: tra i filari del Belpaese differenze di prezzo abissali da territorio a territorio, da denominazione a denominazione, spesso anche tra “confinanti”. È una delle letture possibili dell’indagine su “L’andamento del mercato fondiario in Italia nel 2018” firmata dal Crea, da cui emergono però quotazioni distanti dai reali valori di mercato, come raccontano le tante compravendite raccontate da WineNews di questi ultimi anni, specie nei territori più preziosi della viticoltura del Belpaese, dove i prezzi “reali” sono spesso ben superiori a quelli elaborati dal Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria del Ministero delle Politiche Agricole. In Piemonte, per esempio, secondo l’indagine, le quotazioni di un ettaro di vigneto nel territorio del Barolo Docg, variano in una forbice amplissima, che va dai 200.000 euro ad 1,5 milioni di euro, ma nella stessa regione, per esempio, un vigneto Doc nella zona di Canelli ha un valore molto più contenuto, che oscilla tra i 40.000 ed i 70.000 euro.
In Trentino, al contrario, la forbice è decisamente più stretta, ed i prezzi generalmente molto alti: nei territori delle Doc le quotazioni vanno ovunque dai 440.000 ai 690.000 euro. Importanti anche le quotazioni de vigneti del Prosecco, con la Docg Valdobbiadene che spunta 300-450.000 euro ad ettaro ed i filari della Docg Asolo quotati tra i 250 ed i 380.000 euro ad ettaro. Decisamente più accessibile la viticoltura in Friuli Venezia Giulia, con i vigneti del Collio quotati tra i 45.000 ed i 100.000 euro ad ettaro, mentre in Liguria, terra di viticoltura eroica, bastano 35-60.000 euro per un ettaro nelle Cinque Terre, più o meno come in Emilia Romagna, dove si può diventare viticoltori investendo tra i 40 ed i 50.000 euro per un ettaro a Doc nelle Colline Piacentine, e tra i 50 e gli 80.000 euro in quelle dell’Enza.
Decisamente più alte le quotazioni spuntate dai territori simbolo della viticoltura di Toscana, con i vigneti del Chianti Classico che valgono tra i 90 ed i 150.000 euro ad ettaro, quelli di Bolgheri, denominazione che sta vivendo un momento decisamente positivo, tra i 200 ed i 400.000 e quelli del Brunello di Montalcino, i secondi più preziosi d’Italia, quotati tra i 250 ed i 700.000 euro ad ettaro. Più accessibile la vicina Umbria, dove i vigneti migliori di Orvieto costano tra i 25 ed i 35.000 euro ad ettaro, e quelli del Sagrantino di Montefalco 35-45.000 euro ad ettaro. Nelle Marche, non si superano i 50.000 euro ad ettaro, partendo da un minimo di 25.000 a Matelica e 30.000 sulla collina di Ancona, e nel Lazio sorprende la quotazione della Doc dei Castelli Romani, a 80-100.000 euro ad ettaro vitato, contro gli appena 18-20.000 euro ad ettaro nella zona di Montefiascone. In Abruzzo, la zona migliore, quella di Ortona, spunta una quotazione di 25-60.000 euro ad ettaro, mentre il Molise si attesta, nella fascia costiera di Campobasso, a 29-33.000 euro ad ettaro.
Scendendo lungo la Penisola, in Campania, nella zona di Galluccio, nel casertano, i prezzi sono tra i 36 ed i 45.000 euro ad ettaro, in Puglia la zona più rinomata, quella di Manduria si attesta su quotazioni che vanno dai 20 ai 32.000 euro ad ettaro, ed in Basilicata, nella collina del Vulture, territorio in grande ascesa, si va dai 20 ai 38.000 ettari. Quotazioni basse anche per i vigneti della Calabria (15-26.000 euro ad ettaro), mentre in Sicilia se per un ettaro vitato alle pendici dell’Etna ci vogliono tra i 35 ed i 70.000 euro, a Marsala ne bastano tra i 21 ed i 35.000. Infine, la Sardegna, capace di regalare grandi vini dalle sue varietà autoctone, ai prezzi d’entrata tra i più bassi del Paese: 11-15.000 euro per un ettaro a Cannonau nella zona dell’Ogliastra e 19-29.000 euro per un ettaro di Vermentino di Gallura.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli