02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ACQUISIZIONI

Da Bordeaux alla Napa Valley: Château Smith Haut Lafitte compra Flora Spring Estate

I big del vino francese, adesso, comprano: 24 ettari vitati, il primo vino del nuovo corso di Daniel e Florence Cathiard sul mercato nel 2022

Non solo il mercato dei consumi, ma anche quello di cantine e vigneti diventa globale e, sorprendentemente, circolare. Se negli ultimi anni è diventato difficile anche solo tenere il conto dei tanti Château bordolesi passati a fondi e gruppi cinesi, così come delle tante aziende del Belpaese che hanno cambiato proprietà (finendo in mano ad investitori americani, russi, brasiliani)ultimamente è la Francia che guarda con interesse al resto del mondo, dalla Gran Bretagna all’Italia, passando per gli Stati Uniti. Nel 2016 il Gruppo Epi è stata capace di acquistare la storica griffe del Brunello Biondi Santi, l’anno prima un’icona dello Champagne come Taittinger aveva scelto la Gran Bretagna per impiantare - rispondendo ai cambiamenti climatici - nuovi vigneti, e adesso arriva la notizia che i proprietari di Château Smith Haut Lafitte (Grand Cru Classé di Bordeaux), Daniel e Florence Cathiard, hanno annunciato l’acquisto di Flora Spring Estate, storica azienda della Napa Valley.
Fondata nel 1885 dai fratelli Rennie, scozzesi, alle pendici delle montagne Mayacamas, comprende 24 ettari vitati e 81 ettari di foresta, ma l’acquisto non comprende il marchio, che rimane alle famiglie Komes e Garvey, che continueranno a produrre i propri vini dalle uve dagli altri 111 ettari di loro proprietà. Del resto, il progetto di Daniel e Florence Cathiard (campioni di sci negli anni Sessanta e poi alla guida di una delle più importanti catene di distribuzioni di Francia) è quello di portare dall’altra parte dell’Oceano il modello di Château Smith Haut Lafitte: rese basse, agricoltura biologica e vinificazioni meticolose ed attente ai dettagli. Il primo raccolto del nuovo corso sarà il 2020, ed i primi vini (curati dallo stesso enologo di Lafitte, Fabien Teitgen) arriveranno sul mercato solo nel 2022.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli