02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
FINE WINES

Da eWibe un osservatorio (e quattro indici) per monitorare il mercato dei vini da investimento

Più redditizie dei principali indici di Borsa, le grandi bottiglie conquistano anche i risparmiatori italiani

I vini pregiati, ormai da tempo, si sono rivelati una forma di investimento più sicura e redditizia di tanti indici borsistici, e la crescita registrata negli ultimi dieci anni, stimata in un +140%, è lì a dimostrarlo. Per primi - e non poteva essere altrimenti - sui fine wines ci hanno puntato gli inglesi, forti dell’esperienza dei wine merchant che, da oltre un secolo, guidano attraverso l’en primeur le quotazioni (e le rivalutazioni) dei vini di Bordeaux. Tra le piattaforme di riferimento, c’è senza dubbio il Liv-ex, la borsa londinese dei vini da investimento, per cui passano ogni giorno milioni di sterline di investimenti, capace di monitorare migliaia di etichetta da ogni angolo del mondo.
In Italia, un lavoro simile lo fa eWibe, il live market dei vini pregiati, aperto gratuitamente a chiunque, nato a inizio 2022 e pienamente operativo solo dallo scorso luglio, che può però già contare su più di 3.000 iscritti, per 2.000 bottiglie trattate e un giro d’affari che ha superato il milione di euro. eWibe si articola in tre pilastri: un Hub che riunisce una piattaforma di trading, informazione e formazione e servizi di deposito in magazzino. Cui se ne aggiunge adesso un quarto: un osservatorio che mira a fotografare con cadenza mensile le principali tendenze in atto sul mercato dei vini da investimento grazie ai nuovi indici eWibe, a news e insight sul mercato dei vini pregiati. Gli indici eWibe sono elaborati attraverso l’algoritmo proprietario che analizza tutte le informazioni relative alle etichette più rappresentative del mercato dei vini da investimento di Italia e Francia, ed evidenziano un valore sintetico informativo, in grado di rappresentare le diverse sensibilità che fanno capo a tutti gli operatori di mercato: dagli investitori agli appassionati, dai collezionisti fino a tutta la filiera.
Tra le fonti analizzate dall’algoritmo eWibe ci sono indicatori di mercato, le vendite b2b e quelle tra appassionati e investitori privati effettuate sulla piattaforma di trading di eWibe, oltre che su altri canali di compravendita quali le case d’asta. L’universo dei vini da investimento monitorati dagli indici verrà progressivamente ampliato con le etichette più iconiche di altri mercati come Spagna e Stati Uniti, ed ogni mese eWibe identificherà le principali news e gli insight più rilevanti per il settore dei vini da investimento, dall’andamento del mercato, alle etichette più scambiate o che hanno raggiunto il maggior valore.
L’osservatorio eWibe mira a diventare un punto di riferimento informativo per il settore dei vini da investimento” commenta Edoardo Maria Lamacchia, fondatore e ceo eWibe. “Gli insight e le news evidenziano i trend del settore e i nuovi indici offrono agli utenti e a tutti gli appassionati uno spaccato reale e il più completo possibile sull’andamento del mercato. Il vino da investimento è infatti un mondo articolato, fatto da cantine e rivenditori, ma anche di investitori privati o semplici appassionati e il nostro osservatorio mira a coglierne le diverse sfumature, grazie all’analisi di tutti i principali indicatori: dalle vendite b2b ai canali di compravendita privati come la nostra piattaforma o le case d’asta. Tutti gli operatori del settore e gli utenti che desiderano avvicinarsi a questo mercato ad alto potenziale, ma tradizionalmente chiuso, possono quindi da oggi contare su un nuovo strumento. Non ci fermeremo qui: continueremo a lavorare per sviluppare iniziative di formazione e informazione da affiancare ai nostri servizi trading coerentemente con la nostra vocazione di Hub del vino pregiato”, conclude Lamacchia.


Focus - eWibe, ecco gli indici ...

Nel dettaglio, eWibe ha definito quattro indici1 che sintetizzano il valore di un paniere di vini iconici delle ultime dieci annate, ovvero quelle a maggior potenziale in termini di investimento, monitorandone la performance di mercato:

- eWibe Market: indice di mercato che include tutte le principali etichette da investimento dei Paesi più rappresentativi del settore: Italia e Francia.

- Indici per Paese: principali etichette da investimento suddivise tra Italia e Francia.

- Indici per regione: Champagne, Bordeaux, Burgundy, Toscana, Piemonte.

- Indici per performance: eWibe25, eWibe50, eWibe100, rappresentano i 25, 50 e 100 vini più iconici e scambiati sul mercato di riferimento.

Focus - Le performance dei vini pregiati su eWibe

Bottiglie che hanno incrementato maggiormente il proprio valore negli ultimi 12 mesi:

- Giulio Ferrari Riserva del Fondatore, Ferrari, 2008: +71,6%

- Belle Epoque Perrier Jouet 2011: +46%

- Monprivato, Giuseppe Mascarello, 2012: +44,2%

Regioni che hanno registrato la crescita maggiore da inizio anno:

- Borgogna: +43%

- Champagne: +31%

- Toscana: +20%

Bottiglie che hanno riscontrato maggiore interesse a novembre 2022 (visualizzazioni, click e ricerche):

- Belle Epoque, Perrier Jouet 2012

- Bolgheri Sassicaia, Tenuta San Guido, 2019

- Barolo, Bartolo Mascarello, 2018

Bottiglie che hanno riscosso maggiore successo in termini di vendite a novembre:

- Sassicaia 2019

- Bartolo Mascarello 2016

- Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2008

Bottiglia dal valore più alto transata sulla piattaforma a novembre 2022:

- Domaine de la Romanée-Conti La Tache 2016 (6.610 €)

Cantina che ha riscosso maggiore successo in termini di vendite a novembre 2022:

- Tenuta San Guido

Regione con il rendimento più alto a novembre 2022:

- Toscana (+0,18%)

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023

Altri articoli