02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LUSSO E LIFE STYLE

Degustazioni in boutique, grandi aste, visite esclusive: è la “La Vendemmia di Via Montenapoleone”

Dall’8 al 14 ottobre, in contemporanea con la “Milano Wine Week”, torna l’evento che unisce moda e grande vino (e che poi toccherà Roma)
VENDEMMIA, VIA MONTENAPOLEONE, Italia
Torna la Vendemmi di Via Montenapoleone, con tante griffe del vino italiano "abbinate" ai big della moda

Mentre l’Italia è in piena vendemmia, a Milano, negli stessi giorni della “Milano Wine Week”, torna uno degli eventi più capaci di legare l’alta moda, tra i simboli del made in Italy, ed il vino, alfiere storico del Belpaese nel mondo. In oltre 120 boutique abbinate ad oltre 200 cantine, è di scena “La Vendemmia di Via Montenapoleone”, che trasforma per una settimana il quadrilatero della moda in una vera e propria destinazione imperdibile anche per gli appassionati dei grandi vini italiani.
Da Zenato con Alberta Ferretti a Leone De Castris con Banner, da Ferrari con Ermenegildo Zegna a Masi con Falconeri, da Ceretto con Herno a Bellavista con Rolex, da Monterossa con Burberry a Donnafugata con Dolce e Gabbana, da Contadi Castaldi con Etro a Berlucchi con Fratelli Rossetti, da Umani Ronchi con Hogan a Tenuta San Leonardo con Moncler, da San Patrignano con Sabbadini a Velenosi con Satoni, da Venica con Sergio Rossi a Rocca di Frassinello con Van Cleef & Arpels, da Prunotto con Canali a Cusumano con Tom Ford, da Bisol con Borsalino a Fèlsina con Parosh, da Maeli con Alimini a Masciarelli con Kiton, da Marchesi di Barolo con Luciano Barbera a Cecchi con Rubinacci, da Lungarotti con Fabiana Filippi a Banfi con Gio Moretti, da Falesco con Pasquale Bruni a Col d’Orcia con Porsche, per citarne solo alcuni, sono tanti i grandi nomi del vino italiano “abbinati” alle griffe della moda.
Un evento che coinvolgerà anche la grande ristorazione milanese, con decine di locali che, dal 9 al 15 ottobre, proporranno menu ad hoc (35 euro a pranzo, 60 a cena), in abbinamento ad un calice di vino, dal Ristorante Berton al Ristornate Bulgari, dalla Terrazza Gallia al Trussardi alla Scala, solo per citarne alcuni. Con alcuni eventi da non perdere. Sotto i riflettori, il Comitato Grandi Cru d’Italia, guidato da Valentina Argiolas, della celebre cantina sarda, che mette insieme i 100 nomi più prestigiosi del vino italiano, che saranno protagonisti prima dell’asta battuta da Christie’s, l’11 ottobre nella Sala Liberty del Circolo Filologico Milanese, con il ricavato che andrà a sostegno di CBDIN (Carlo Besta Dipartimento Infantile Neurologico) Onlus, dove oltre a grandi bottiglie (come le Magnum di Tignanello 2015 di Antinori, Ornellaia 2015, Turriga 2015 di Argiolas, San Leonardo 1995 della Tenuta San Leonardo, il Barolo Riserva Bricco Boschis Vigna San Giuseppe 2004 di Cavallotto e di Sagrantino di Montefalco 25 Anni 2012 di Caprai, la doppia magnum di Rocca di Frassinello Beaubourg Edizione Limitata 2013 di Rocca di Frassinello, per citarne alcune), saranno in asta cene presso ristoranti stellati legati alle cantine, soggiorni nelle strutture private delle cantine stesse abbinati a visite e degustazioni seguite direttamente dai proprietari e non solo, mentre venerdì 12 ottobre sarà la volta “Wine Tasting” delle etichette del Comitato Grandi Cru d’Italia, a Palazzo Serbelloni. E se gli Gli hotel cinque stelle di Milano (Armani Hotel Milano, Baglioni Hotel Carlton, Bulgari Hotel Milano, Excelsior Hotel Gallia, Grand Hotel et de Milan, Hotel Principe di Savoia, Mandarin Oriental, Park Hyatt Milano e The Westin Palace Milan) creeranno speciali esperienze in occasione de “La Vendemmia” che daranno diritto al Vip Pass per accedere agli eventi in calendario, oltre a degustazioni verticali, trattamenti spa a tema vendemmia ad esclusive wine experience, ci sarà la possibilità anche di visitare, tra venerdì 12 e domenica 14 ottobre, direttamente alcune delle aziende più prestigiose del Belpaese: da Bertani e Le Ragose in Valpolicella, a Braida e Marchesi di Barolo, tra Langhe e Monferrato, da Cà del Bosco, in Franciacorta, a Ferrari, a Trento, da Triacca, in Valtellina, a Villa Sandi, nella terra del Prosecco, da Antinori, nel Chianti Classico, ad Arnaldo Caprai, a Montefalco, fino ad Umani Ronchi, nelle Marche. Esperienze riservate ai possessori di “Vip Pas”, così come lo sarà la possibilità di andare alla ricerca di tartufi bianchi nelle Langhe, grazie alla partnership con la Fiera Internazionale del Tartufo di Alba n. 88.
Un’esperienza di gusto e di lusso che, dopo Milano, toccherà anche Roma con la sua Via Condotti (e dintorni), altra mecca della moda italiana, dal 15 al 20 ottobre (con la possibilità anche di visitare cantine storiche come la Tenuta di Fiorano o quella dei Principi Pallavicini, tra le altre).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli