02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E INVESTIMENTO

“Doppia truffa” del vino in Uk: il Governo mette in guardia le vittime di Global Wine Exchange

Nuovo tentativo di frode ai danni di chi aveva già perso i propri soldi in una falsa società di investimento in fine wines
FRODI, GOVERNO UK, INVESTIMENTI, vino, Mondo
Tappi di fine wine (nella foto, Jean-Luc Benazet via Unsplash)

Non una, ma ben due volte: è questa la sorte toccata alle vittime di Global Wine Exchange, falsa società di investimento in fine wines, che, dopo aver perso i propri risparmi, sono stati oggetto di un nuovo tentativo di truffa. A marzo 2022 la Global Wine Exchange, società con base a Londra, è stata messa in liquidazione coatta per decisione del Tribunale, dopo aver stabilito che i suoi investitori erano stati truffati per un totale di 1,9 milioni di sterline. La società offriva l’opportunità di investire in vini pregiati con la promessa di rendimenti significativi: ad essere prese di mira soprattutto persone anziane e vulnerabili, raggiunte perlopiù via telefono e raggirate con tecniche di vendita persuasive. Ma i certificati di proprietà del vino erano falsi, come anche i magazzini in cui si affermava fossero conservate le bottiglie. Adesso le vittime sono state prese nuovamente di mira: dopo essere state contattate da falsi curatori fallimentari della società, sono stati richiesti loro dati sensibili e informazioni personali, con la falsa promessa di ricevere la restituzione delle somme perdute. È stato il Governo inglese, con una nota ufficiale, a mettere in guardia gli ex investitori del reiterato tentativo di truffa.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli