02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E RICONOSCIMENTI

Ezio Rivella, storia del vino d’Italia e di Montalcino, “Personaggio dell'Anno” Assoenologi

Cavaliere, artefice dell’epopea di Castello Banfi, che ha aperto al mondo il Brunello di Montalcino, e già presidente degli Enologi Mondiali
ASSOENOLOGI, BRUNELLO DI MONTALCINO, CASTELLO BANFI, ENOLOGO, EZIO RIVELLA, vino, Italia
Il Cavalier Ezio Rivella, tra i nomi che hanno fatto grande il vino italiano

Dici Ezio Rivella, e dici il nome di uno dei personaggi che più ha influenzato la storia del vino italiano, e di uno dei territori più importanti, quello di Montalcino. Uno dei primi enologi-manager di sempre, che partito dal suo Piemonte, ha creato dal niente, negli anni Ottanta del Novecento, con la famiglia italoamericana Mariani, l’epopea di Castello Banfi, che ha segnato il successo commerciale del Brunello di Montalcino nel mondo. Cavaliere del lavoro, è stato anche presidente degli enologi mondiali (primo italiano alla guida dell’Union des Œnologues), e tra i primi a portare nel settore una visione manageriale ed imprenditoriale della figura dell’enologo. Personalità mai celebrata quanto avrebbe meritato e dovuto, in patria ed a Montalcino, a lui è stato assegnato oggi a Matera il riconoscimento come “Personaggio dell’Anno” dagli Enologi Italiani, guidati da Riccardo Cotarella, nel Congresso Assoenologi, che ha sottolineato come “Rivella ha sdoganato la tecnologia, e ha fatto capire a tutti che senza gli enologi il vino sarebbe frutto del caso”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli