02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’INIZIATIVA

Fare mercato e al tempo stesso cultura del prodotto: nasce “La Grande Bottega Italiana”

Il progetto di Stefano Merlo, Davide Rampello e Luigi Barbarini. “Agricoltori, allevatori, casari, pastai e vignaioli sono beni culturali viventi”

Fare mercato e al tempo stesso cultura del prodotto, per raccontare le “storie di territori, lavoro e persone, che fanno le cose con cura”: nasce, con questa filosofia, “La Grande Bottega Italiana”, la nuova piattaforma digitale ideata da Stefano Merlo, Davide Rampello e Luigi Barbarini, “che promuove i sapori tradizionali e artigiani del Paese più bello del mondo”. “Il cibo è un messaggio originale, unico e raro. Acquistare sapori e saperi dell’Italia artigianale - spiega una nota dei tre ideatori del progetto - significa vivere, in maniera concreta, l’esclusività di un rapporto da valorizzare e consolidare”.
Davide Rampello, tra i promotori del progetto, è regista, autore e direttore artistico. Noto per il suo palato assoluto, è stato per oltre dieci anni Presidente della Triennale di Milano, ideatore e curatore del Padiglione Zero di Expo Milano e direttore del Padiglione Italia a Expo Milano 2015 e Expo Dubai 2021.
“Agricoltori, allevatori, casari, pastai e vignaioli sono solo alcuni dei beni culturali viventi che fanno parte della rete agricola di cui “La Grande Bottega Italiana” è capofila - afferma Rampello - sono queste figure a rendere unico il nostro Paese nel mondo e noi vogliamo contribuire a consegnare queste eccellenze italiane a chiunque voglia vivere un’esperienza enogastronomica di assoluta qualità. L’intento di questo progetto è quello di far emergere la cultura alimentare, una materia che è intrinseca nel nostro territorio ma che è conosciuta da pochi o trascurata. Per formare i consumatori e renderli consapevoli è necessario recuperare le sensazioni legate al cibo, valorizzando i piccoli produttori e le loro terre e facendosi trasportare dalla passione che mettono nei loro prodotti”.
Utilizzando la tecnologia e raccontando, abbinando e consegnando direttamente a casa le eccellenze agroalimentari provenienti da una rete agricola di cui è capofila, la piattaforma vuole creare una relazione con un pubblico selezionato e attento alla cultura, all’etica, al sostenibile e alla condivisione dell’esperienza con il cibo. “Un’esperienza di acquisto che rende le persone protagoniste nella selezione del cibo, che torna al centro di una scelta salutare e sostenibile, di qualità e con la giusta attenzione ai costi. Un pubblico sempre più interessato alle persone, alle tradizioni e al territorio”.
“La Grande Bottega Italiana racchiude la qualità italiana in esclusive foodbox, selezionate grazie al palato assoluto di un’altra eccellenza italiana quale è Davide Rampello. Sarà per noi un piacere presentare ufficialmente il progetto, i produttori e i prodotti il 17 novembre a Milano”, dichiara Stefano Merlo, fondatore de “La Grande Bottega Italiana”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli