02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
USA, BIRRA E VINO

Gallup: la birra è ancora la preferita dai consumatori Usa, ma 3 americani su 10 scelgono il vino

Il 40% di chi beve alcolici (il 62% della popolazione) vota la bionda, ma tra le donne vince Bacco, al 50% delle preferenze

Americans love beer. Quando si parla di alcolici, non c’è niente come la birra nelle preferenze degli americani, scelta, come raccontano gli ultimi dati dell’istituto di analisi Usa Gallup, da 4 consumatori su 10. Subito dietro, ed è questa la buona notizia, c’è il vino, indicato da 3 bevitori su 10, mentre il 26% di chi consuma alcolici (il 62% degli americani) preferisce i superalcolici. Resiste, così, il primato della birra, ma la tendenza premia soprattutto i superalcolici, al suo massimo storico negli ultimi 25 anni di rilevazioni del “Consumption Habits poll” di Gallup, con il vino che non vive grossi scossoni. Merito soprattutto degli uomini, tra i quali la birra ha una popolarità del 62%, specie con un basso livello di scolarizzazione ed un reddito medio, mentre solo il 19% delle donne la indica come bevanda alcolica preferita. I wine lover, invece, negli ultimi due decenni hanno sempre rappresentato almeno 3 bevitori su 10, con il picco del 39% nel 2005, unica volta in cui nelle preferenze degli americani Bacco superò la birra. In questo caso, le proporzioni si ribaltano: il 50% delle donne indica il vino come bevanda preferita, contro l’11% degli uomini, con una popolarità direttamente proporzionale al titolo di studio.
Come detto, più di 6 americani su 10 bevono alcolici, in linea con la media statistica degli ultimi 80 anni, mentre il picco in questo senso è stato toccato a cavallo tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta, quando la percentuale dei consumatori di alcolici in Usa si attestava intorno al 70%. Sotto il piano dei consumi, però, c’è un quadro produttivo in enorme mutazione, perché se la birra è da sempre la preferita degli americani, oggi esistono migliaia di birrifici (proprio come in Italia, grazie al boom della birra artigianale), non più un centinaio come negli anni Ottanta, mentre il respiro della dinamica che riguarda i superalcolici è tutto da verificare nelle prossime rivelazioni dell’istituto di ricerca.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

TAG: BIRRA, GALLUP, USA, vino

Altri articoli