02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL 20 MAGGIO

Giornata Mondiale delle Api, con “Bee The Future” saranno donati 10 milioni di semi per le api

Con il progetto che la vede insieme a Slow Food e Arcoiris il 10% della spesa dei clienti di Eataly sarà devoluto alla riforestazione delle città
API, BEE THE FUTURE, Eataly, GIORNATA MONDIALE DELLE API, SLOW FOOD, Non Solo Vino
“Bee The Future” punta alla riforestazione urbana per far tornare le api in città

Fare rete tra le città italiane per beneficiare dei nuovi semi biologici selezionati da Eataly in collaborazione con Arcoiris, con l’obiettivo di donarne almeno 10 milioni in tre anni. Perché se, ad una prima analisi, le città presentano una concentrazione di condizioni sfavorevoli per la sopravvivenza degli impollinatori, si rivelano in realtà come un habitat di soccorso, specie se circondate da aree rurali caratterizzate da una agricoltura intensiva. E favorire la loro presenza, individuando spazi destinabili alla semina di varietà nettarifere, rappresenta un’attività di alto valore naturalistico e di coinvolgimento dei cittadini attraverso un gesto concreto. Il 20 maggio, per la Giornata Mondiale delle Api, “Bee the Future”, il progetto nato per tutelare gli insetti impollinatori, si arricchisce di una nuova iniziativa, e dopo aver riforestato oltre 100 ettari agricoli con fiori amici delle api, riparte questa volta dalle città, devolvendo il 10% del valore della spesa effettuata dai clienti di Eataly nei negozi in Italia e online a iniziative di riforestazione urbana.
Pilota in tal senso è il progetto portato avanti a Milano da Eataly Smeraldo che, oltre ad aver confermato fino al 2023 l’impegno nell’adozione e cura delle quattro aiuole di Piazza XXV Aprile, già coltivate con una selezione di fiori e piante mellifere per la salvaguardia delle api, si è impegnato per il 2021 con il Comune di Milano nella riqualificazione di altre aree verdi, con il supporto del Municipio 1. Eataly Smeraldo ha lanciato inoltre una vera e propria chiamata alle armi ai responsabili dei 15 “Giardini Condivisi” della città affinché aderiscano al movimento promosso con “Bee the Future” accettando di ricevere in omaggio e piantare i semi amici delle api. Seguendo l’esempio di Milano, azioni simili saranno intraprese anche in altre città. A Torino, dove dal 2019 i semi di “Bee the Future” arricchiscono l’Or-TO urbano di Nizza Millefonti, il 20 maggio sarà seminato e aperto al pubblico l’adiacente Bee Garden: il “Giardino del Rispetto”, realizzato grazie all’impegno di Eataly Lingotto e di Green Pea, il primo Green Retail Park al mondo aperto a dicembre 2020 di fianco al primo Eataly.
Ma tutti possono fare la loro parte e sostenere la mission di “Bee the Future” in ambito urbano: in tutti gli Eataly e online su eataly.it, infatti, sono acquistabili le bustine di semi che si possono piantare sul proprio balcone o terrazzo, dal girasole alla calendula, dalla lavatera al miscuglio di millefiori.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli