02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MERCATI MONDIALI

Gli affari nel vino vanno avanti: Jackson Family investe ancora in Australia, acquisendo Gian Step

Il gruppo, tra i più importanti d’America (in Italia possiede Tenuta Arceno nel Chianti Classico): “fiducia nel vino a livello globale”
AUSTRALIA, GIANT STEP, JACKSON FAMILY, Mondo
Il vigneto Sexton di Giant Step, in Yarra Valley, oggi di Jackson Family

Gli affari nel vino vanno avanti, anche in tempo di Pandemia. E fa notizia, in queste ore, la mossa di una delle realtà più grandi del vino d’America, Jackson Family, che possiede diverse tenute in California ed in Oregon, ma anche in Francia e Sudafrica, in Italia (a Tenuta di Arceno, a Castelnuovo Berardenga, nel cuore del Gallo Nero. Una tenuta di 1.000 ettari complessivi, di cui 90 vitati) e in Australia, dove alle tenute Yangarra e Hickinbotham Clarendon Vineyard, nella McLaren Vale, ha appena acquisito Gian Step, uno dei brand più quotati della viticoltura australiana, nella Yarra Valley, con 75 ettari di vigna e due “monopole”, i vigneti Sexton e Applejack. Una cantina conosciuta soprattutto per le sue produzioni monovarietali e “single vineyard”, fondata nel 1997 da Phil Sexton, che rimarrà come general manager, così come resterà l’enologo Steve Flamsteed, e saranno mantenuti in essere anche tutti i contratti di affitto a lungo termine di altri vigneti.
“La nostra famiglia è entusiasta di far parte della comunità della Yarra Valley e di contribuire a costruire sull’incredibile eredità di Phil Sexton e Steve Flamsteed”, ha affermato Christopher Jackson, proprietario di Jackson Family Wines, che ha aggiunto: “la nostra trattativa con Phil è iniziata prima della pandemia. Sebbene il mercato globale del vino sia cambiato radicalmente, questo non ha smorzato l’entusiasmo della nostra famiglia verso Giant Steps. Questa acquisizione riflette la nostra fiducia non solo nei vini d’Australia, ma nell’industria vinicola globale e nelle persone che condividono una visione a lungo termine per il futuro”.
Riservati, ovviamente, i termini dell’affare, comunque di dimensioni importanti, considerata l’importanza del marchio (soprattutto in ottica del mercato cinese in cui i vini d’Australia sono oggi leader) e che i valore dei vigneti della Yarra Valley, secondo stime del 2018 del portale australiano “Drinks Trade”, si aggiravano sui 100.000 dollari ad ettaro.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli