02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
COVID

Gli aiuti (annunciati) dal Governo per risollevare bar e ristoranti

Dai fondi alle imprese fino al suolo pubblico gratis: le misure annunciate al Senato dal Ministro dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini
BAR, CRISI, RISTORANTI, SUOLO PUBBLICO, Non Solo Vino
Suolo pubblico gratis ai ristoranti per l'emergenza Covid nei pensieri del Governo

Fondi alle imprese che hanno subito un calo di fatturato (rispetto allo stesso periodo dello scorso anno), aiuti a fondo perduto per le aziende sotto una certa soglia di fatturato, stop per sei mesi alle autorizzazioni statali ed esenzione, sempre per sei mesi, dal pagamento della Tosap, la tassa di occupazione del suolo pubblico: sono le misure a favore di bar e ristoranti annunciate (ma ancora non nero su bianco) dal Ministro per i Beni culturali e il Turismo Dario Franceschini nell’informativa al Senato.

I primi due interventi dovrebbero essere inseriti nel Decreto Maggio, mentre gli ultimi due sono temporanei e reversibili e serviranno per mettere tavolini all’esterno dei locali, senza pagare il di suolo pubblico, aiutando gli stessi a mantenere il distanziamenti sociale cercando di limitare la perdita dei coperti, e alleggerendo un po’ i costi.

Una misura quest’ultima, già ipotizzata in diverse grandi città, e “caldeggiatissima dagli operatori, in vista dell’estate, ed assolutamente attuabile con facilità in tante città d’arte dove molti luoghi sono già chiusi al traffico. A patto che le amministrazioni agiscano in fretta e cambino i regolamenti comunali, magari derogando, per il periodo di tempo dell’emergenza, a certi vincoli. Come quelli nei siti Unesco, per esempio, visto che in molti casi, in quei luoghi, ad oggi non è possibile né richiedere né concedere spazi pubblici per le attività di ristorazione e somministrazione”, sottolinea, a WineNews, l’avvocato Marco Giuri (Studio Giuri di Firenze).

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli