02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & RICONOSCIMENTI

Gli “ambasciatori” del Brunello in Italia e nel mondo premiati a Montalcino

Assegnati i Premi “Leccio d’Oro 2022”: da Milano a New York, passando per Londra, Roma e Montepulciano, le migliori carte vini del grande vino toscano
BENVENUTO BRUNELLO, BRUNELLO, CARTE DEI VINI, Italia
I vincitori del Premio “Leccio d’Oro 2022”

I ristoranti “Varrone” a Milano e “Hide” a Londra, il concept store “Eataly New York Flatiron” a NY, le enoteche “Rocchi” a Roma e “La Dolce Vita” a Montepulciano: sono questi i premi Leccio d’Oro 2022 che sono stati assegnati a Montalcino nel corso di “Benvenuto Brunello”, edizione n. 31, in programma fino al 21 novembre. I vincitori sono gli ambasciatori del Brunello in Italia e nel mondo, grazie a carte dei vini altamente rappresentative della denominazione toscana più famosa e conosciuta a livello internazionale.
A salire sul podio per la sezione tricolore dedicata ai ristoranti è “Varrone” a Milano. Tempio meneghino della griglia per tagli di carne provenienti da tutto il mondo, “Varrone” propone in lista circa 100 referenze di Brunello, oltre a una quindicina di Rosso di Montalcino. Dalla città del Duomo per antonomasia a quella del Tower Bridge, con il Leccio d’Oro che vola oltremanica al ristorante “Hide” di Londra, una stella Michelin. Nel locale a tre piani in stile contemporaneo a Piccadilly Circus, sono oltre 60 le etichette di Brunello di Montalcino proposte ai food & wine lover. Per la categoria enoteche entrano nel palmares del Leccio d’Oro “Eataly New York Flatiron”, il concept store enogastronomico di Oscar Farinetti sulla Fifth Avenue, nel centro del distretto di Manhattan, e l’ “Enoteca Rocchi” di Roma. Fondata nel 1904, l’Enoteca Rocchi dislocata in 4 punti strategici, è il punto di riferimento per gli enoappassionati nella capitale. Con oltre 40 referenze di Brunello di Montalcino di diverse aziende, da gennaio a settembre lo store enologico ha venduto circa 16.000 bottiglie del principe dei vini rossi toscani. Rimane invece in Toscana il Premio Speciale Leccio d’Oro “Rosso di Montalcino” assegnato all’enoteca “La Dolce Vita” di Montepulciano. Nata nel 2005 da un’idea di Cristian Brasini e della famiglia Barbetti, “La Dolce Vita” è situata all’interno di un edificio storico di rara bellezza risalente al 1200.
Tra le novità di questa edizione il “Brunello Day”, con il battesimo del millesimo 2018 e della Riserva 2017 in contemporanea a New York, Los Angeles, Toronto e Londra il 17 novembre.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli