02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Gli Stati Uniti, come noto, e il Portogallo, un po’ a sorpresa: ecco i due Paesi leader, il primo per consumi di vino complessivi, il secondo per consumi pro capite, secondo i dati Oiv

Italia
Usa, come noto, e Portogallo: ecco i due Paesi leader, il primo per consumi di vino complessivi, il secondo per consumi pro capite

Gli Stati Uniti, come noto, e il Portogallo, un po’ a sorpresa: ecco i due Paesi leader, il primo per consumi di vino complessivi, il secondo per consumi pro capite, secondo le ultime statistiche dell’Organization Internationale de la Vigne et du Vin (Oiv). Gli Usa, infatti, si confermano primo Paese consumatore di vino, con 31,7 milioni di ettolitri (dato 2016), davanti alla Francia, con 27,1, e all’Italia, con 22,4, a completare un podio, ai piedi del quali seguono la Germania con 20,1 milioni di ettolitri, la Cina con 17,3, il Regno Unito con 12,9 e la Spagna con 9,9. A completare la “top 10” dei Paesi che bevono più vino in assoluto, ancora, l’Argentina, con 9,4 milioni di ettolitri, la Russia, con 9,1 e, più staccata l’Australia, con 5,5.
Una classifica pressochè stravolta, però, se si guarda, come detto, ai consumi procapite. Dove spicca il Portogallo, come detto, con ben 51,4 litri di vino a testa (calcolati dall’Oiv sulle statistiche della popolazione sopra i 15 anni delle Nazioni Unite, ndr), a fronte di un consumo complessivo di appena 4,6 milioni di ettolitri, e di “un bicchiere” davanti alla Francia, con 51,2 litri. A completare il podio, anche in questo caso, il Belpaese, che nonostante una strutturale riduzione dei consumi di vino, secondo l’Oiv si attesta ancora su una confortante quota di 43,6 litri a testa. Appena ai piedi del podio, la prima sorpresa, ovvero la Svezia, Paese che, complessivamente, nel 2016 ha consumato appena 2,4 milioni di ettolitri di vino, ma che vede un consumo a testa di ben 41 litri procapite, dato insolito per un Paese i cui il nettare di Bacco, ovviamente, non viene prodotto, e dove non c’è una lunga tradizione consolidata di consumo. A seguire, poi, due dei Paesi più ricchi d’Europa, ovvero la Svizzera, con 39,1 litri di vino a testa bevuto ogni anni, ed il Belgio, con 31,8. Argentina (28,7 litri), Germania e Australia (entrambe con 28,3 litri) e Spagna (25,3 litri), chiudono la decina dei Paesi dove le persone bevono di più.

Da cui, secondo l’Oiv, sono esclusi alcuni dei più importanti mercati del mondo, notizia che, in prospettiva, è un’ottima notizia per i produttori d’Italia e di tutti i principali Paesi esportatori, che vedono, anche in mercati consolidati, ottime prospettive di crescita. È il caso, su tutti, degli Stati Uniti, dove il consumo pro capite è appena di 12,1 litri, ma anche del Regno Unito, a quota 23,8. Ma anche di altri mercati importanti, come il Canada, dove ogni persona beve 16,5 litri all’anno, o della Russia, ferma a 7,6 litri. E, ancor più, della immensa Cina, dove il consumo pro capite è di appena un paio di bottiglie all’anno, a quota 1,5 litri.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli