02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L'EVENTO

“Grandi Langhe 2021 on the road” confermato, ma la partenza è rinviata da febbraio ad aprile

Resta in calendario il road show del Consorzio del Barolo e di quello del Roero, che porterà i grandi vini del Piemonte in tour per l’Italia
Eventi, GRANDI LANGHE ON THE ROAD, PANDEMIA, vino, Italia
“Grandi Langhe 2021 on the road” confermato, ma partenza è rinviata da febbraio ad aprile

Con una pandemia che ancora avvolge l’Italia ed il mondo, i programmi possono cambiare sempre, per tutto e per tutti, da un momento all’altro. Anche, o soprattutto, per gli eventi, del vino e non, in ogni loro forma. Compresa quella, innovativa, di “Grandi Langhe 2021 on the road”, che resta in programma, ma che vede slittare la sua partenza dal 28 febbraio, ma ai primi di aprile. È questa, da quanto apprende WineNews, la decisione del Consorzio di Tutela di Barolo Barbaresco Alba Langhe Dogliani, insieme a quello del Roero, sul road show che, con il il “Piemonte Wine Truck”, vedrà i grandi vini del Piemonte presentarsi ad addetti ai lavori e agli operatori nelle piazze d’Italia, in un tour che, da itinerario originario, partirà da Taormina e toccherà in seguito le città di Lecce, Caserta, Roma, Perugia, Senigallia, Viareggio, Milano, Modena, Udine, Merano, Verona, per concludersi a Torino.
L’iniziativa, come già riportato da WineNews, è resa possibile dalla struttura messa a disposizione dalla Regione Piemonte (e già utilizzata in diversi eventi e manifestazioni, come il Merano Wine Festival, ndr). L’unità mobile che si sposterà tra le varie città italiane verrà allestita con 10 postazioni singole per degustare le etichette del territorio: il “Piemonte Wine Truck” di Grandi Langhe verrà accuratamente gestito dai sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier (Ais) che assisteranno i professionisti nella degustazione. Il tutto, ovviamente, nel rispetto di tutte le norme anti contagio.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli