02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL 10 E 11 LUGLIO

I leader del vino italiano tornano ad incontrarsi a Cortina, per analizzare insieme trend e mercati

“VinoVip 2022”, il summit biennale della storica rivista “Civiltà del Bere”, segna una pausa lavoro per le cantine, tra tasting e talk show

I leader del vino italiano tornano ad incontrarsi a Cortina, per analizzare insieme trend e mercati e riflettere sul futuro del settore. E lo fanno grazie a “VinoVip 2022”, il summit biennale della storica rivista “Civiltà del bere” (edizione n. 13) nella “perla delle Dolomiti”, che segna come una piccola “pausa lavoro” per oltre 50 cantine più importanti dell’Italia del vino, protagoniste in tasting ed a confronto con i loro produttori nei talk show, di fronte a professionisti, giornalisti ed appassionati, che hanno l’occasione di assaggiare le più prestigiose etichette made in Italy nello scenario naturale e bellissimo delle Dolomiti, Patrimonio Unesco.
Un summit, promosso con il patrocinio del Comune di Cortina d’Ampezzo, e dedicato al mondo del vino nelle sue molteplici sfaccettature, e alle tematiche più attuali che stanno tracciando l’evoluzione di un settore importante dell’economia italiana, traino del Paese anche in tempo di pandemia, in uno scambio di assaggi, informazione e opinioni. Si parlerà di cultura e mercati con gli interventi di esperti che si alterneranno sul palco dello storico Alexander Girardi Hall, nel tradizionale talk show (10 luglio) che verterà sul tema delle “nuove competenze”, ovvero il patrimonio di conoscenze indispensabili a chi opera a livello professionale nel vino, sia nell’ambito della produzione sia per la comunicazione e i servizi. Tra i relatori, prestigiosi imprenditori e i sostenitori dell’evento, selezionati ciascuno per un’area di expertise molto specifica: Vinitaly (promozione), Foragri (formazione continua in agricoltura), Della Toffola (enologia) e Vivai Cooperativi Rauscedo (vivaismo). Nell’occasione, sarà consegnato il “Premio Khail 2022”, riconoscimento dedicato al fondatore di “Civiltà del Bere” e destinato a un personaggio che si è distinto nella valorizzazione del vino italiano nel mondo. La “notte delle stelle”, con l’esclusiva cena di benvenuto, in terrazza all’Hotel Bellevue, in pieno centro a Cortina d’Ampezzo, vedrà nei calici una selezione di vini dei protagonisti dell’evento. A seguire, con “VinoVip al cinema” all’Alexander Girardi Hall, gli eredi del produttore Italo Zingarelli alla guida della storica griffe del Chianti Classico Rocca delle Macìe, presenteranno la proiezione speciale che celebra l’anniversario n. 50 di “... continuavano a chiamarlo Trinità”, che vede per la seconda volta in azione la coppia Bud Spencer-Terence Hill in uno dei film italiani più visti di sempre. L’11 luglio si sale prima ai 2.120 metri del Rifugio Faloria per un brunch e brindisi ad alta quota, riservato agli ospiti e ai produttori del summit, e, a seguire, si apriranno le porte del “Grand Tasting VinoVip Cortina 2022”, l’evento clou di “VinoVip” per la prima volta nella suggestiva Club House del Golf Club Cortina, ai piedi dei Monti Faloria e Cristallo, e dove ognuna delle cantine protagoniste presenterà tre etichette d’alta gamma (tra classici e novità) ad un pubblico selezionato di professionisti e appassionati.
“Dopo due anni di pausa forzata, è significativo riproporre il format “VinoVip”, che è un evento di interazioni oltre che di degustazioni - spiega il direttore di “Civiltà del Bere” Alessandro Torcoli - e abbiamo tutti bisogno, per riprendere il discorso delle relazioni interpersonali a lungo sacrificate”.

VinoVip 2022: i protagonisti nel Grand Tasting ...
Marchesi Antinori, Toscana
Tenuta di Arceno, Toscana
Argiolas, Sardegna
Banfi, Toscana
Guido Berlucchi, Lombardia
Bertani, Veneto
Biondi-Santi, Toscana
Bortolomiol, Veneto
Carpineto, Toscana
Casale del Giglio, Lazio
Castagner, Veneto
Cleto Chiarli, Emilia Romagna
Castello di Cigognola/Bentu Luna, Lombardia/Sardegna
Le Colture, Veneto
Dievole, Toscana
Dei, Toscana
Donnafugata, Sicilia
Cantine Due Palme, Puglia
Fèlsina, Toscana
Tenuta di Fiorano, Toscana
Ambrogio e Giovanni Folonari, Toscana
Jako Wine, Lombardia e Veneto
Tenute del Leone Alato, Veneto
Lungarotti, Umbria
Mandrarossa, Sicilia
Le Manzane, Veneto
Masciarelli, Abruzzo
Masi Agricola, Veneto
Mastroberardino, Campania
Mezzacorona, Trentino
Monteverro, Toscana
Nals Margreid, Alto Adige
Nino Negri, Lombardia
Pasqua Vigneti e Cantine, Veneto
Pio Cesare, Piemonte
Planeta, Sicilia
PuntoZero, Veneto
Castello di Querceto, Toscana
Rocca delle Macìe, Toscana
Ruffino, Toscana
Tenuta San Guido, Toscana
San Marzano Puglia
Tenuta Sant’Antonio, Veneto
Tenuta Santa Caterina, Piemonte
Santa Margherita Veneto
Cantina Santadi, Sardegna
Santi, Veneto
Speri, Veneto
Castello del Terriccio, Toscana
Tedeschi, Veneto
Tommasi, Veneto
Torrevento, Puglia
Umani Ronchi, Marche
Velenosi, Marche
Villa Sandi, Veneto
Vite Colte, Piemonte
Zenato, Veneto
Zorzettig, Friuli Venezia Giulia
Zyme, Veneto

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli