02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CURIOSITÀ

I turisti si innamorano della cucina italiana ed è caccia alla “pentola souvenir”

Per il 62% dei visitatori, il buon cibo è la cosa che gli mancherà di più dell’Italia
PENTOLE, SOUVENIR, TURISMO, Non Solo Vino
Tra i turisti in Italia spopola la moda della pentola souvenir

Tra i ricordi positivi che i turisti si portano dietro quando ripartono dall’Italia c’è sicuramente la buona cucina. Per il 62% dei turisti, il buon cibo è la cosa che gli mancherà di più dell’Italia. Il 28% dichiara invece di voler accrescere le proprie conoscenze in materia. Non sorprende perciò che un turista straniero su tre sceglie come souvenir prodotti da cucina come pentole e stoviglie per poter sperimentare, anche a chilometri di distanza, di riprodurre profumi e sapori italiani e non solo. Gli strumenti legati alla preparazione della pasta primeggiano in questa particolare classifica.
La nuova tendenza è stata rilevata dall’Atr, l'associazione degli albergatori milanesi di Confesercenti, e Wmf, celebre brand tedesco di prodotti da cucina. “L’interesse dei turisti per il cookware commercializzato in Italia è confermato da un andamento positivo delle vendite nelle città turistiche - spiega Francesco Baldiserra, direttore marketing Wmf, Lagostina, Emsa e Kaiser - nel luogo dove si cucina e si mangia meglio al mondo si è convinti e certi di trovare i migliori strumenti per farlo, è questa la logica alla base di questa nuova tendenza”. Nella top five di questa speciale caccia alla “pentola souvenir” vincono i francesi, che acquistano utensili da cucina nel 43% dei casi, seguiti dagli statunitensi (35%) e dagli inglesi (22%).

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli