02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
AGRICOLTURA E ASSICURAZIONI

Il Mercato assicurativo agricolo italiano cresce del +5%. Valore uva da vino in aumento del +21%

I dati del rapporto Ismea evidenziano un incremento delle polizze in ambito agricolo, grazie a nuove norme e danni causati dai fenomeni meteorologici
AGRICOLTURA, ASSICURAZIONI, CENTINAIO, ISMEA, Non Solo Vino
Il valore dell’uva da vino assicurata cresce del 21%, dati Ismea

Il mercato assicurativo agricolo è vivo e cresce del 5% per il 2018, con un complessivo valore di 7,8 miliardi di euro. Sono i dati che emergono dal Rapporto sulla gestione del Rischio in agricoltura 2019, firmato da Ismea.
Le cause di questo incremento sono identificate da Ismea in due fattori. Gli interventi normativi volti alla semplificazione burocratica e la maggiore esposizione delle colture ai fenomeni ambientali che sono spesso causa di ingenti perdite nei raccolti, come accaduto nel 2017. Ad incidere maggiormente sul valore totale in euro dei beni assicurati sono le colture vegetali che rappresentano il 70% del comparto agevolato, con un valore totale di 5,6 miliardi, ovvero un +9% sul 2017. Un dato che risulta così il più alto da inizio decennio. Complessivamente il mercato assicurativo coinvolge 77 mila aziende, di cui quasi 62 mila assicurate per le colture vegetali (+5% sul 2017).
Tra le colture che incidono di più nei dati del mercato assicurativo agricolo si colloca l’uva da vino, che nel 2018 ha interessato un totale di 23.804 aziende per un valore complessivo, su tutto il territorio nazionale di 1.695.527.160 miliardi di euro, registrando un +21% sul 2017. A crescere maggiormente, per quanto riguarda i valori del comparto vegetale, si caratterizzano i territori vocati alla coltivazione del Sud Italia, comprese le isole, con un +20%, restando tuttavia l’area con la più bassa incidenza assicurativa in ambito agricolo, pari ad appena il 7,7% del totale, a fronte dell’83% del Nord e del 9,3% del centro.
“Nell’ambito delle politiche per la gestione del rischio - dichiara il Direttore Generale dell’Ismea Raffaele Borriello - le polizze assicurative rappresentano un importante strumento per mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici sulle produzioni e per tutelare il reddito degli agricoltori”.
Non manca il commento del Ministro delle Politiche Agricole, Gian Marco Centinaio: “sono soddisfatto dei numeri presentati oggi. La crescita del mercato assicurativo agricolo agevolato conferma che stiamo lavorando bene per dare risposte concrete. I recenti interventi normativi e lo sforzo nella semplificazione delle procedure burocratiche hanno dato un forte impulso. Abbiamo cominciato a sbloccare i ritardi accumulati negli anni per quanto riguarda i pagamenti in favore degli agricoltori e questo ha favorito un aumento di fiducia nell’utilizzo di questi strumenti a tutela delle produzioni agricole. L’agricoltura è il motore della nostra economia. Il fenomeno dei cambiamenti climatici è ormai tangibile e dobbiamo lavorare a sistema. Occorre proseguire nel potenziare gli strumenti a tutela delle nostre eccellenze produttive, del nostro made in Italy e dei nostri agricoltori”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli