02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E SPORT

Il Prosecco Doc in meta ai Mondiali di Rugby in Giappone, insieme alla Nazionale Italiana

Le bollicine veneto-friulane accompagnano gli Azzuri del rugby, in un mercato che premia la qualità

Il Prosecco va in meta ai Mondiali di Rugby in Giappone: le bollicine veneto-friulane stanno accompagnano l’avventura della Nazionale Italiana nella kermesse iridata, che, guidata dal c.t. Conor O’Shea, ha potuto già brindare alle larghe vittorie con Namibia e Canada, in attesa dei prossimi impegnativi match contro Sudafrica e Nuova Zelanda. Il “sogno proibito” è la finalissima del 2 novembre a Yokohama City, ma intanto gli Azzurri della palla ovale hanno brindato ai trionfi in pieno “italian style”, grazie alla partnership con il Consorzio del Prosecco Doc, che continua così nella sua strategia di investimenti negli eventi sportivi (bollicina ufficiale del podio di MotoGp, MotoE e Superbike, partner dei Mondiali di Sci di Cortina nel 2021 e della Barcolana, la grande regata velica di Trieste, per fare degli esempi), accompagnando questa volta l’ItalRugby in un mercato importante per il Prosecco, piccolo ma redditizio, visto che le esportazioni nei primi 4 mesi del 2019 hanno toccato le 500.000 bottiglie, ma con un valore unitario superiore del Prosecco importato del 25% alla media del resto del mondo.

“Far parte della grande squadra che accompagna e sostiene i mondiali di Rugby in Giappone ci onora - ha detto il presidente del Consorzio Stefano Zanette, nel pieno del programma di iniziative organizzato quest’anno nel Sol Levante - ed il nostro Consorzio unitamente a importanti brand italiani è oggi portabandiera di quell’italianità della quale il Prosecco rappresenta una delle punte di eccellenza”.

Un mercato, quello giapponese, su cui il Prosecco sta investendo: una selezione di aziende era già stata protagonista del road show in luglio nelle città di Fukuoka, Osaka, Tokyo e Kanazawa, e nell’Educational Day nella capitale e di “Italia, amore mio!”, iniziativa a cura della Camera di Commercio Italiana in Giappone. In agosto è stata la volta del “Mese del Prosecco”, programma che ha coinvolto più di 150 ristoranti in tutto il paese in collaborazione con l’agenzia di Tokyo dell’Istituto per il commercio estero (Ice) e con il supporto nella comunicazione di Cuisine Kingdom, pubblicazione di settore diffusa in 100.000 copie, oltre che dell’Associazione dei cuochi di cucina italiana in Giappone (Acci).
Le aziende che supportano la Nazionale Italiana di Rugby, in parte già presenti sul mercato del Pacifico, sono 14, delle quali 9 hanno anche contribuito a vitalizzare l’estate giapponese (Albino Armani, Bottega, Cabert, Castello di Roncade, Fidora, La Jara, La Marca, Maschio, Piera Martellozzo, Serena Wines, Tenuta Santomè, Valdo, Viticoltori Ponte, Zonin).

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli