02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CLASSIFICHE

Il Sassicaia è il vino italiano più popolare online, il Monfortino il più caro

Wine-Searcher: sul podio dei “most popular” Tignanello e Masseto. Al top tra i “most expensive” una grappa (Nonino) e il Barolo di Roagna
MONFORTINO, MOST EXPENSIVE, MOST POPULAR, SASSICAIA, WINE SEARCHER, Mondo
Il most popular e il most expensive tra i vini italiani secondo Wine-Searcher

Il Sassicaia di Tenuta San Guido è il vino italiano più cercato online, in tutto il mondo, e il Barolo Riserva Monfortino di Giacomo Conterno è il più caro. La griffe di Bolgheri della famiglia Incisa della Rocchetta è alla posizione n. 7 tra le etichette più cercate online dai wine lovers secondo il portale “Wine Searcher” (https://www.wine-searcher.com/). Il Barolo Riserva Monfortino di Giacomo Conterno, una delle bottiglie più scambiate sul mercato secondario dei fine wine, si conferma come il vino più costoso del Belpaese, con un prezzo medio online di 1.070 euro a bottiglia.
Al secondo posto, tra le etichette più care, non c’è un vino, ma una grappa: l’Acquavite d’Uva Picolit “Collezione Nonino”, il vertice qualitativo della distilleria friulana guidata da Giannola Nonino con le figlie Cristina, Antonella ed Elisabetta, che costa 902 euro. Sul terzo gradino del podio, sale il Barbaresco Crichet Paje di Roagna, online a 742 euro a bottiglia. Sul podio dei vini più popolari, invece, dietro al Sassicaia salgono il Tignanello della Marchesi Antinori, alla posizione n. 15 nella classifica globale, e il Masseto, alla n. 28 nella chart assoluta, che ritroviamo anche al quarto posto dei vini italiani più costosi: 741 euro a bottiglia.

Restando sulle etichette “Most Expensive” messe in fila da “Wine-Searcher”, al quinto posto sale il Brunello di Montalcino Riserva di Gianfranco Soldera - Case Basse, che online spunta un prezzo di 727 euro a bottiglia. Alla posizione n. 6 il Refosco Colli Orientali del Friuli “Calvari” di Miani, a 582 euro a bottiglia, seguito da una griffe storica della Valpolicella, Giuseppe Quintarelli, con il suo Amarone che online arriva a 561 euro a bottiglia. Alla posizione n. 8 il Barolo di Giuseppe Rinaldi (559 euro), seguito dal Barolo Riserva Monprivato Cà d’ Morissio di Mascarello Giuseppe e Figlio, a 550 euro a bottiglia e dal Barolo Piè Franco di Cappellano, a 531 euro. Fuori dalla top ten, ma da segnalare per le quotazioni di assoluto rilievo che spuntano online, il Barolo “Le Rocche di Castiglione Falletto” di Bruno Giacosa (495 euro), il Brunello Riserva di Tenuta Il Greppo - Biondi Santi (485 euro), il Barolo Riserva Granbussia di Poderi Aldo Conterno (466 euro), il Barolo Etichetta d’Artista di Bartolo Mascarello (456 euro), il Vin Santo di Montepulciano Occhio di Pernice di Avignonesi (412 euro) e il Barbaresco Sorì Tildin di Gaja (396 euro).
Tornando alla classifica dei “Most Popular”, in quarta posizione troviamo l’Ornellaia (alla n. 31 nella classifica generale), seguito da un’altra etichetta simbolo della Marchesi Antinori, il Solaia, 42esimo vino più cercato al mondo. Quindi, in sesta posizione, il most expensive, il Barolo Riserva Monfortino di Giacomo Conterno, alla posizione n. 72 della classifica generale, seguito da Le Pergole Torte di Montevertine alla posizione n. 7 (che diventa n. 80 a livello mondiale), dal Flaccianello della Pieve di Fontodi alla n. 8 (n. 83 nella classifica generale), dal Brunello di Montalcino Il Poggione alla n. 9 (alla n. 94 in termini generali) e dal Barolo di Bartolo Mascarello, che chiude la top ten dei vini italiani più cercati online, ed anche la presenza delle etichette del Belpaese nella top 100 a livello globale, alla posizione n. 97.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli