02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il terremoto continua a fare danni anche senza far tremare la terra. La Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) denuncia lo stato di collasso dell’agricoltura nelle Marche, Lazio, Umbria e Abruzzo causa ritardi pagamenti Agea fondi Pac

Restano forti e inspiegabili i ritardi nei pagamenti dei contributi Pac e Psr da parte di Agea agli agricoltori e allevatori delle regioni terremotate. La denuncia arriva, in una nota congiunta, dai presidenti regionali di Cia Umbria, Domenico Brugnoni; Cia Marche, Mirella Gattari; Cia Abruzzo, Mauro Di Zio; Cia Lazio, Ettore Togneri.

Le quattro organizzazioni agricole delle aree colpite dal sisma segnalano il mancato rispetto da parte del ministro Martina degli impegni presi, che dovevano assicurare entro luglio il pagamento di Pac domanda unica, Psr misure a superficie 2015, saldi annualità 2016 e provvedimento speciale zootecnia area cratere.

Da qui un appello agli assessori all’Agricoltura delle Regioni interessate per intervenire con forza su Ministero e Agea per sbloccare i pagamenti annunciati a più riprese, ma fermi ormai da mesi.

“Le regioni colpite dal sisma hanno investito molto sulle misure dello sviluppo rurale e gli intollerabili ritardi nei pagamenti stanno mettendo ulteriormente a dura prova un settore già fortemente colpito dai danni diretti e indiretti del terremoto e ora anche dalla siccità - sottolineano Brugnoni, Gattari, Di Zio e Togneri - con il pericolo, visto il forte clima di sfiducia che serpeggia tra gli agricoltori, che molte aziende chiudano definitivamente i battenti”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli