02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
NUMERI

Il Veneto enoico chiude il 2018 con un boom della produzione (+49%). Prosecco al top

Il “Sistema Prosecco” supera i 6 milioni di quintali di uve, il “Sistema Verona” i 2,3. Export a 1,6 miliardi di euro
DATI, PRODUZIONE, PROSECCO, VALPOLICELLA, VENDEMMIA, VENETO, Italia
I numeri del vino Veneto

Il vigneto veneto ha chiuso il 2018 con una produzione che ha toccato i 16,41 milioni di quintali di uva, per una crescita del +48,87% sul 2017, annata tra le più scarse della storia, anche grazie ad una quota dell’8,45% di nuovi impianti entrati in produzione proprio nell’ultima vendemmia. Entrando nel dettaglio, nel 2018 la superficie vitata nel Veneto ha toccato i 94.414 ettari (+8,27% sul 2017), in gran parte dedicata alla produzione di vini Doc, Docg e Igt. Il Prosecco (Glera) ovviamente fa la parte del leone, con una produzione di 4,7 milioni di quintali (+37,4% sul 2017), seguito dal Pinot Grigio “Delle Venezie” (1,7 milioni di quintali, +28,9%), dal Conegliano-Valdobbiadene (1,28 milioni di quintali, +31,0%), dal Valpolicella (970.000 quintali, +4,9%), dal Soave (590.000 quintali, -12,8%), dal Bardolino (310.000 quintali, +32,1%) e dal Garda (297.000 quintali, +22,2%).
Il vigneto veneto presenta così due importanti macrosistemi: il “Sistema Prosecco”, con il Prosecco, Conegliano-Valdobbiadene e l’Asolo Prosecco, che nel 2018 ha superato i 6 milioni di quintali di uva, ed il “Sistema Verona”, con Valpolicella, Soave, Bardolino, Bianco di Custoza e Garda, che ha toccato i 2,32 milioni di quintali di uva. Insieme i due sistemi hanno prodotto ben 8,48 milioni di quintali di uva, ovvero la metà della produzione 2018.
Le proporzioni, ovviamente, restano immutate quando si analizzano i dati dell’imbottigliato: la produzione dell’ultima vendemmia è pari a 13,41 milioni di ettolitri, contro i 9,5 milioni di ettolitri del 2017. Prendendo in considerazione i vini Docg, ai primi tre posti troviamo il Conegliamo-Valdobbiadene (679.827 ettolitri, - 0,79%), l’Amarone (103.079 ettolitri, -7,72%) e l’Asolo (92.564 ettolitri, +15,61%). Per le Doc, invece, sul podio il Prosecco (3,48 milioni di ettolitri, + 5,58%), il Soave (351.000 ettolitri, -12,51%) e il Valpolicella Ripasso (205.000 ettolitri, -1,02%). Spostando il focus sull’export, ancora una volta il Veneto si posiziona al primo posto tra le Regioni italiane, con un valore di 1,6 miliardi di euro (+3,4% sul 2017), in un contesto nazionale che vale complessivamente 6,1 miliardi di euro (+3,4%).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli