02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L’eccellenza italiana “raccontata e servita” ai potenti del G7 dell’Agricoltura a Bergamo: lo faranno 100 tra i migliori cuochi (Cerea, Cannavacciuolo, Cracco, Klugmann, Beck, Oldani), artigiani e vignaioli grazie a “Astino nel Gusto” (13-15 ottobre)

L’eccellenza della tavola italiana, fiore all’occhiello della passione per il made in Italy nel mondo, “raccontata e servita” ai potenti del G7 dell’Agricoltura, riuniti a Bergamo: lo faranno 100 tra i migliori cuochi - dai registi, i “padroni di casa” Enrico e Roberto Cerea, ad Antonino Cannavacciuolo, da Carlo Cracco ad Antonia Klugmann, da Heinz Beck a Davide Oldani - artigiani, produttori e vignaioli, insieme ad ospiti d’eccezione, a loro volta riuniti nell’edizione n. 1 di “Astino nel Gusto”, un appuntamento che vuole essere l’evento gastronomico dell’anno, nel millenario Monastero di Astino, location d’incanto immersa nella Valle della Biodiversità, a due passi dalla città (13-15 ottobre). In concomitanza con il vertice che vedrà sedersi attorno al tavolo i Ministri dell’Agricoltura di Italia, Stati Uniti, Germania, Francia, Giappone, Regno Unito e Canada per affrontare tematiche importanti inerenti anche la sostenibilità e l’obiettivo fame zero, il meglio della cucina e della produzione gastronomica della Lombardia Orientale - la East Lombardy, Regione Europea della Gastronomia 2017 con Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova - oltre ad alcuni tra i più celebri chef stellati italiani, sarà ai fornelli di show cooking per politici e gourmet.

Con “Astino nel Gusto”, al claim “L’Eccellenza è servita”, il Monastero di Astino, che dal 1107 domina la valle, con 26 ettari di coltivazioni biologiche e 40 di bosco, oltre a 9.000 mq di orto botanico con oltre 200 varietà di alberi da frutto, ospiterà ogni giorno una imperdibile esperienza enogastronomica, in un percorso fatto di 4 itinerari e 25 tappe in cui incontrare alcuni tra i più celebri chef italiani e di East Lombardy, ma anche pizzaioli, pasticceri, maestri panificatori, produttori e vignaioli individuati tra i più rappresentativi del territorio, vederli all’opera ed assaggiare i loro piatti d’autore, in abbinamento ai vini di 8 cantine.

Si parte il 13 ottobre con il primo cooking show condotto da Lisa Casali, scienziata ambientale e food writer da sempre sensibile ai temi della sostenibilità applicata anche alla cucina, e con protagonista Antonia Klugmann patron del ristorante stellato L’Argine di Vencò a Dolegna del Collio (e nuova giudice alla di MasterChef). Si prosegue il 14 ottobre con Davide Oldani e Heinz Beck, fino al gran finale il 15 ottobre con i cooking show a cura di Carlo Cracco, Antonino Cannavacciuolo ed Enrico e Roberto Cerea del tristellatto Da Vittorio a Brusaporto, il cui team sarà impegnato nella regia gastronomica dell’evento promosso dal Comune di Bergamo. Ma ci saranno anche - in ordine di apparizione - chef stellati come Romano Tamani, Philippe Leveillè, Giuliana Germinasi, Marco e Vittorio Colleoni, Loredana Vescovi e Camillo Rota, Nadia Vincenzi, Roberto Proto, Massimo Fezzardi, Stefano Arrigoni e Paolo Benigni, Stefano Cerveni, Pier Antonio Rocchetti, Riccardo Camanini, Daniel Facen e Paolo Frosio, con il mastro pizzaiolo Giorgio Sabbatini, Campione Mondiale della Pizza 2017 alle Fiere Di Parma.

Info: www.astinonelgusto.it

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli