02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MISURE UE

La Commissione Europea pubblica le nuove misure eccezionali per il settore vino

Via ad aumento di bilancio (e di risorse per la promozione) e del cofinanziamento Unione Europea. Paolo De Castro: “una vittoria del gioco di squadra”
AIUTI, BRUXELLES, COMMISSIONE AGRICOLTURA UE, FONDI, OCM, vino, Mondo
Via alle misure eccezionali Ue per il vino

Pagamento di anticipi pari al 100% delle spese sostenute per i produttori vitivinicoli che hanno deciso di effettuare distillazione e stoccaggio privato a seguito della pandemia, ma anche aumentato del cofinanziamento dell’Unione per le misure di promozione sui mercati terzi, di investimento, di ristrutturazione e riconversione dei vigneti, della vendemmia verde e delle assicurazioni sul raccolto: dopo settimane di trattative inter-istituzionali, finalmente la Commissione Europea ha pubblicato le nuove misure eccezionali da destinare a favore del settore del vino, messo in ginocchio dapprima dalla politica commerciale adottata del presidente Usa Donald Trump, e poi dalla crisi legata al Covid-19. E a gioirne, non è solo il settore, ma anche la politica europea, per primo Paolo De Castro coordinatore S&D alla Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo, che proprio nei giorni scorsi a WineNews aveva raccontato come queste misure, oggi pubblicate, fossero necessarie e attese, dopo il rifiuto degli eurodeputati di avallare le prime misure d’urgenza presentate dall’Esecutivo europeo per venire in aiuto al comparto vitivinicolo, e la lettera inviata dal Commissario Wojciechowski al presidente della Comissione, Norbert Lins.
“Si tratta di una vittoria - ha commentato De Castro - del gioco di squadra: la nostra fermezza ha permesso al Parlamento europeo di fare proprie le richieste che i produttori italiani hanno avanzato a gran voce nei mesi scorsi, e costretto la Commissione ad agire per sostenere i settori produttivi più impattati dalle conseguenze della crisi.
Il vino resterà osservato speciale - assicura De Castro - per questo abbiamo invitato il commissario a riferire di fronte alla commissione Agricoltura entro la fine di settembre, per fare un punto sulla situazione e valutare la necessità di nuove misure”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli