02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

LA CUCINA ETNICA THAILANDESE APPRODA IN AUTOGRILL: LE SUE SPECIALITA’ POTRANNO ESSERE GUSTATE, DAL 1 AL 15 DICEMBRE, PER LA PRIMA VOLTA, NEI RISTORANTI “CIAO” E NEI MAGGIORI AEROPORTI ITALIANI

Per la prima volta la cucina etnica approda in autogrill e negli aeroporti italiani: le specialità della cucina thailandese potranno essere gustate, dall’1 al 15 dicembre, in nove ristoranti “Ciao” di Autogrill, nei maggiori aeroporti italiani, in un centro commerciale di Carugate (Milano), e alla stazione di Roma Termini. L’iniziativa, “Gusta i sapori della Thailandia”, è promossa in collaborazione con l’Ufficio Affari Commerciali Tailandese, la Reale Ambasciata di Thailandia, l’Ufficio dell’Agricoltura Tailandese, l’Autorità per il Turismo della Thailandia e Thai Airways International Airline.

I clienti, in viaggio e nello shopping pre-natalizio, potranno assaporare otto diversi piatti curati da quattro rinomati chef thailandesi, con specialità quali il Pad Thai Kung (tagliatelle di riso con gamberi) o il Pad Thai Kai (tagliatelle di riso con pollo). “Gusta i sapori della Thailandia” è una grande opportunità per far conoscere il valore della cucina thailandese fra i consumatori e gli operatori, ma è anche un’occasione di incontro fra due culture e tradizioni”, sottolinea Suchana Chucherd, Ministro Consigliere Commerciale, nell’Ambasciata di Thailandia, nel precisare che il Regno di Thilandia è stata meta di vacanza per 160.000 italiani nel 2009.

“Questo è un grande test per Autogrill e per conoscere i gusti del consumatore non d’élite, ma che viaggia ed è curioso e affascinato da questo antico e nobile popolo”, spiega Giuseppe Cerroni, direttore generale Comunicazione e Affari Istituzionali di Autogrill.

“Il cibo è una lingua che non ha bisogno di traduzioni e noi abbiamo scelto il mondo Thai perché insieme cerchiamo la qualità - conclude Cerroni - e in Italia il cibo etnico sta prendendo piede: 15 famiglie su 100 consumano cibo etnico a casa, e oltre il 10% degli italiani acquista cibi esotici regolarmente, mentre la spesa per i pasti fuori casa è stimata attorno a 80 milioni di euro l’anno”. L’interscambio Italia-Thailandia nel 2009 ha raggiunto i 2,7 miliardi di dollari.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli