02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La lotta allo spreco alimentare richiede cultura del cibo, educazione ai temi della sostenibilità, ma anche risorse. Come i 700.000 euro messi a disposizione dal bando del Ministero delle Politiche Agricole, per finanziare progetti innovativi

Non Solo Vino
La lotta allo spreco alimentare richiede cultura del cibo

La lotta allo spreco alimentare richiede cultura del cibo, educazione ai temi della sostenibilità, ma anche risorse. Come i 700.000 euro messi a disposizione dal bando del Ministero delle Politiche Agricole, per finanziare “progetti innovativi finalizzati alla limitazione degli sprechi e all'impiego delle eccedenze alimentari”. Il bando, previsto dalla legge contro gli sprechi alimentari, nel 2017 ha già finanziato 10 progetti, per 500.000 euro. Per ciascun progetto è previsto un finanziamento massimo di 50.000 euro, e i progetti potranno essere presentati entro il 10 maggio 2018. E saranno valutati in base alla loro innovatività, applicabilità, classi di prodotti e platea interessati, essere integrati o di rete, prevedere una quota di cofinanziamento a carico del proponente, esperienza del proponente, orientamento al recupero delle eccedenze ai fini dell’alimentazione umana e, in particolare, alla distribuzione agli indigenti, eventuali forme di pubblicità,
A poterli presentare sono enti pubblici, università, organismi di diritto pubblico e soggetti a prevalente partecipazione pubblica, associazioni, fondazioni, consorzi, società, anche in forma cooperativa e imprese individuali e non solo.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli