02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

LA NAZIONE

Antinori si aggiudica all’asta l’azienda agricola Farneta, nel cuore della Val di Chiana senese ... Duello per la tenuta, vince Antinori. Sfida con Frescobaldi Sull’azienda pendeva da anni un pignoramento Siena, 27 gennaio 2018... Se la sono contesa fino all’ultimo a suon di migliaia di euro, quella gloriosa tenuta. Due marchi storici, Frescobaldi e Antinori, si sono sfidati in un duello spettacolare ma leale, pulito, elettrizzante. Alla fine della tenzone, l’asta pubblica per aggiudicarsi l’azienda agricola Farneta, nel cuore della Val di Chiana senese, l’ha vinta Antinori. Che con un rilancio finale da 5milioni e 500mila euro, un vero e proprio ultimo tuffo, si è portata a casa un angolo di paradiso immerso nella campagna toscana e un’azienda vinicola con ottime opportunità di rilancio. Al Tribunale di Siena i due contendenti erano partiti da una base d’asta di 4milioni e 200 mila euro, divertendosi e divertendo il numeroso pubblico per almeno mezz’ora. Tanto infatti è durata l’asta, che essendo aperta a tutti ha richiamato diverse persone incuriosite dal valore della posta in palio e dalla notorietà dei due competitor.

Poi, il verdetto che ha sancito l’acquisizione da parte di Antinori. Sulla tenuta pendeva un pignoramento da alcuni anni. In questo periodo il Tribunale si era preso cura dell’azienda, che in effetti ha sempre continuato la sua attività e a produrre vino. La tenuta Farneta comprende una splendida padronale di fine ‘800, un centro aziendale, tre poderi, un edificio la cui costruzione era rimasta a metà e destinato ad attività ricettiva, cento ettari di vigneti: la parte forse più appetibile della tenuta. Ora che Antinori è diventato il proprietario non è difficile prevedere un futuro più roseo per un’azienda in possesso di buoni requisiti e che in un passato nemmeno troppo lontano ha vissuto momenti di splendore. Con la gara d’asta Farneta è rinata e Antinori ha nella sua faretra un’ altra freccia. E’ un buon momento per il vino toscano, un brand che funziona. “Antinori ha dalla sua il vantaggio di avere un moderna cantina a due passi da Sinalunga, a Cortona”, commenta Alessandro Regoli, direttore di Winenews. “Si tratta di due grandi marchi, di due grandi famiglie con ottime relazioni personali nel mondo”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli