02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TENDENZE GASTRONOMICHE

La pizza napoletana sul podio della “The world’s 50 best foods” di Cnn Traveller

Nella classifica dei migliori cibi al mondo che l’emittente tv Usa aggiorna ogni anno entrano anche lasagne (n. 23) e prosciutto di Parma (n. 31)

Pizza napoletana, lasagne e Prosciutto di Parma: sono i tre simboli del Made in Italy presenti nella “The world’s 50 best foods” di Cnn Traveller, la classifica dei migliori cibi al mondo che la redazione dedicata al turismo dell’emittente tv statunitense aggiorna di anno in anno, dal 2011, tramite un sondaggio che coinvolge i propri spettatori per stimolare la conoscenza delle tradizioni alimentari anche attraverso il viaggio.

La lista, aggiornata a settembre 2020, è un vero e proprio giro del mondo del gusto, frutto indubbiamente della storia gastronomica americana influenzata e contaminata da culture straniere.
Si trovano così piatti vietnamiti, indiani, venezuelani, giapponesi e cinesi, ma anche prodotti appartenenti alla cultura tipicamente americana come popcorn, ketchup e ciambelle. A spopolare è la tradizione culinaria del sud-est asiatico, come dimostra il primo posto del pollo al curry “Massaman” thailandese, seguito dalla pizza napoletana, celebrata a fine 2017 dall’Unesco che ha inserito l’arte del pizzaiuolo napoletano tra i Patrimoni immateriali dell’Umanità. Cioccolato, sushi e anatra di Pechino completano la top 5, mentre per trovare altri prodotti tricolore bisogna risalire al n. 23, con le lasagne, e al n. 31, col Prosciutto di Parma, che continua a scalare le gerarchie (tre anni fa era piazzato al n. 48).

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli