02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica - Firenze

140mila dollari per tre giorni nella tenuta toscana di Sting, la super asta per aiutare i ristoratori americani … I grandi brand del vino da Antinori a Frescobaldi hanno offerto visite e degustazioni nell’ambito di una raccolta fondi tramite vendita online al miglior rilancio: 50mila per un tour a Bolgheri, 40mila per scoprire il Tignanello… Centoquarantamila dollari pagati all’asta per passare tre giorni nella tenuta Il Palagio a Figline insieme al proprietario Sting e al suo super enologo Riccardo Cotarella. Ma anche 50 mila dollari per un tour e degustazioni nelle migliori cantine di Bolgheri. E poi singole bottiglie a migliaia di euro. Un successo l'asta internazionale chiusa a mezzanotte tra venerdì e sabato che puntava e regalare un milione di dollari ai ristoratori americani colpiti dal Covid. Offerti all’incanto, a quelli che vengono chiamati winelovers di tutto il mondo, tanti pacchetti soggiorno messi a disposizione dai brand toscani del vino, per i quali il mercato americano di hotel, ristoranti e cantine è vitale, e che quindi hanno interesse alla ripresa.
Raccontava nei giorni scorsi il sito WineNews: “La “Experience Il Palagio with Trudie Styler, Sting and Riccardo Cotarella”, ovvero 3 giorni nella tenuta toscana di Sting e Trudie Styler, che prevede anche un "Gran Wine Tasting” per 10-12 persone insieme ai produttori e al loro enologo Riccardo Cotarella, ha subito ricevuto una proposta di acquisto di 48.000 dollari”. Ma l’asta era solo all'inizio. Venerdì pomeriggio l'offerta era salita a 55 mila dollari. L'ultimo rilancio ha portato 140 mila dollari il prezzo di assegnazione. Altra lotto il “Bask in the Glories of Bolgheri” che tocca tre cantine icona: un soggiorno di 3 giorni per 8 persone nella Tenuta di Biserno di Lodovico Antinori e tre cene top: nella tenuta Masseto di Frescobaldi, con il direttore Axel Heinz e la degustazione di Masseto 2001 in doppio magnun; cena a Guado al Tasso della Marchesi Antinori, con il tasting del celeberrimo Matarocchio 2009 e 2013 in formato magnum; e una degustazioni di due annate mitiche del Sassicaia, la 1985 e la 1988, anche queste in formato magnum. L’offerta all’asta è presto balzata da 26.000 a 38 mila dollari ed è stata aggiudicata a 50 mila dollari. All'asta anche il lotto “Iconic Wines & a Trip to Tuscany With Tignanello”: soggiorno di 3 notti per 8 persone nella Tenuta Tignanello (di solito chiusa al pubblico), con visita alle tenute toscane di Antinori, e diverse magnum di Tignanello (annate 2007, 2010 e 2015), e di Solaia (2007, 2010 e 2015). A 9.500 euro giovedì, venerdì l’offerta è salita a 13 mila dollari e alla fine è stata assegnata a 40 mila euro. Tignanello ha anche vendito a 2.600 dollari un lotto composto da 4 bottiglie 2006 e un double magnum da tre litri 2016. Da segnalare, inoltre, il soggiorno di un weekend per 10 persone a Castelgiocondo, la tenuta di Frescobaldi a Montalcino, con pranzi, cene e degustazioni di 12 bottiglie, tre per annata (2004, 2007, 2010 e 2015), di Brunello di Montalcino Riserva Ripe al Convento: lotto battuto a 13 mila dollari dopo una partenza a 4.800 dollari. Ancora, due notti per 8 persone al Castello di Bossi, in Chianti Classico, con una verticale di Corbaia 1995-2016 (5.500 dollari il prezzo di aggiudicazione), 2 notti per 2 persone nel relais della Tenuta Mastrojanni di Illy, a Montalcino, con cene (compresa quella al 2 stelle Michelin Silene), wine tour e un magnum di Brunello: un wine lover si aggiudicato il lotto 7 mila dollari. Fuori da Toscana e Italia, all'asta anche cena con la rockstar Jon Bon Jovi ed il figlio Jesse nell'East Hampton, con l'attore Matt Damon e con la pop star Mary J. Blige. La mega asta si chiama “The Conscious Collection: A Virtual Fine Wine and Spirits Auction”. “A beneficiarne - spiega winenews - sarà il The Barstool Fund, che si occupa di sostenere le piccole imprese colpite dal Covid e che fino ad oggi ha raccolto oltre 37 milioni di dollari”. Un'organizzazione che forse farebbe comodo anche ai ristoratori toscani.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Pubblicato su