02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
AGRICOLTURA SOCIALE

“La Scuola del Contadino”, modello replicabile in Italia per imparare uno dei mestieri più antichi

Nata a Gioia del Colle, attraverso un “sano ritorno alla terra” offre formazione a giovani con bisogni educativi speciali e disturbi di apprendimento
AGRICOLTURA SOCIALE, BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI, CONTADINI, GIOVANI, LA SCUOLA DEL CONTADINO, Non Solo Vino
“La Scuola del Contadino”

Una scuola gratuita, la prima del Sud Italia, finalizzata ad offrire occasioni educative e formative alternative attraverso un “sano ritorno alla terra” a giovani con bisogni educativi speciali e disturbi di apprendimento per dare loro un’opportunità a partire dall’ambiente che ci circonda e dalle sue risorse, rendendo le future generazioni autonome in uno dei mestieri più antichi della tradizione locale. È il “modello” di agricoltura sociale de “La scuola del Contadino”, attiva sul territorio di Gioia del Colle con capofila la Cooperativa Tracceverdi, e che ora guarda al futuro nell’ottica di una replicabilità del progetto anche in altri territori.
Finanziato dalla Fondazione “Con i Bambini” nel Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo, per sostenere interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori, attorno a “La Scuola del Contadino” è nato un network che aggrega istituzioni, aziende agricole, enti del terzo settore e non solo, aperto ad accogliere altre realtà che hanno voglia di condividere emozioni ed intenzioni. L’impegno è quello, ora, di cercare insieme le linee di finanziamento giuste per dare continuità ad un progetto che si è rivelato davvero generatore di ben-essere.
Tra l’analisi delle criticità che il settore agricolo si trova a vivere sul piano della redditività e del ricambio generazionale, ma anche a partire dalle potenzialità dell’agricoltura sociale, “La Scuola del Contadino rappresenta un’opportunità importante per dare autonomia ai ragazzi speciali, ma non solo, perché con le sue nozioni, tecniche ed esperienze concrete, vuole rendere i suoi studenti cittadini consapevoli di un cambiamento che parte dal sé e si estende fino a toccare la collettività: una scuola capace di mettere assieme passato e presente guardando al futuro.

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023

Altri articoli