02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La tredicesima degli italiani non andrà in regali, la maggior parte sarà spesa per se stessi in vino ed eccellenze agroalimentari del made in Italy per i Cenoni di Natale e Capodanno, per cui Confcooperative prevede una spesa di 4,8 miliardi di euro

Gli italiani sono “egoisti” sotto le feste, la maggior parte della tredicesima in arrivo per Natale sarà spesa per se stessi, e non per regali a familiari e amici. Lo afferma un’analisi del centro studi Confcooperative (www.confcooperative.it), che sottolinea come gran parte della spesa “personale” degli italiani è destinata all’agroalimentare, in particolare il vino: viaggi, spa&benessere e smart box fanno solo da contorno alla spesa sotto le feste. Secondo Confcooperative infatti l’extra pocket a disposizione farà lievitare la spesa media per imbandire la tavola, per un totale di 4,8 miliardi di euro, 200 milioni in più dello scorso anno, tra i cenoni di Natale (2,7 miliardi di euro) e Capodanno (2,1 miliardi di euro). Cenoni che esalteranno le eccellenze dell’agroalimentare made in Italy con quasi 9 italiani su 10 che trascorreranno il Natale in casa, dato in linea con lo scorso anno, mentre a Capodanno saranno 6 su 10 gli italiani che aspetteranno a casa il rintocco della mezzanotte per brindare al 2018. Il brindisi, sempre per Confcooperative, avrà come protagoniste le bollicine italiane con 70 milioni di bottiglie di spumante e prosecco made in Italy, che saranno stappate, pari un +11% rispetto allo scorso anno.

Fuori dal menù i cibi etnici (sushi, sashimi e vongola del Pacifico), per il menù di Natale, in pole position le eccellenze del made in Italy: vongole e frutti di mare per i primi piatti (105 milioni di euro); pesce per i secondi piatti (480 milioni); carne, salumi e uova (535 milioni); vini, spumanti e prosecchi (460 milioni); frutta, verdura e ortaggi (430 milioni). Pasta, pane, farina e olio (235 milioni). Non mancherà il tagliere dei formaggi freschi e stagionati (110 milioni). Chiuderà il paniere il ricco carrello dei dolci composto dai tradizionali panettone e pandoro, oltre alle tantissime specialità dolciarie regionali (435 milioni).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli