02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E SOLIDARIETÀ

Lotta al Covid e rilancio del turismo: prosegue (fino a Pasqua) “Vo’ per la ricerca”

Dai Colli Euganei già 120.000 euro per Università di Padova e Comune di Vo’ attraverso la vendita di vino di un territorio simbolo dei nostri tempi
CANTINA DEI COLLI EUGANEI, COLLI EUGANEI, COVID, SOLIDARIETÀ, vino, Italia
Lotta al Covid e rilancio del turismo: prosegue fino a Pasqua il progetto “Vo’ per la ricerca”

Un assist alla ricerca scientifica contro la pandemia e un aiuto per rilanciare il turismo in un Comune che ha conosciuto la prima vittima da Coronavirus in Italia: il messaggio, di fiducia e allo stesso tempo di ripartenza, è arrivato dalla Cantina Colli Euganei, una delle realtà più importanti di un territorio, Vo’ Euganeo, luogo simbolo della pandemia e della lotta al Covid, tra i primi del Belpaese ad essere stato dichiarato zona rossa, che, a giugno 2020, ha lanciato il progetto “Vo’ per la ricerca” e, in sette mesi, ha raccolto 120.000 euro ricavati dalla vendita di due “vini solidali”, prodotti ad hoc, il Serprino Spumante Colli Euganei e il Rosso Colli Euganei: per ogni bottiglia venduta nei supermercati e punti vendita aderenti (Despar, Eurospar, Interspar, Alì, Famila, A&O, Mega, Cadoro, Iperlando, Maxi, Spak, SuperW, Eurospesa, Crai e Autogrill) 1 euro viene destinato al Dipartimento di Microbiologia e Microbiologia Clinica dell’Università di Padova nella lotta al Covid-19 e 10 centesimi al Comune di Vo’ per promuovere il turismo nel territorio dei Colli Euganei. Un’iniziativa, prolungata adesso fino a Pasqua, che, ad ottobre 2020, si è aggiudicata il premio come miglior progetto per il rilancio del territorio e dell’enogastronomia dal Gist, il Gruppo italiano stampa turistica.
“Siamo soddisfatti del risultato raggiunto in questi mesi - spiega Lorenzo Bertin, presidente di Cantina Colli Euganei - e il nostro impegno continuerà anche nel 2021: in un momento così difficile ci sembra giusto continuare a dare il nostro contributo per sconfiggere il virus e tornare a una vita normale”. “Il 2021 ha portato con sé la somministrazione dei primi vaccini contro il Covid-19, segno tangibile dell’importanza della ricerca scientifica, risposta universale alla pandemia - afferma il Rettore dell’Università di Padova, Rosario Rizzuto - sono felice, quindi, che il progetto “Vo’ per la ricerca”, che già ha portato un contributo importante e generoso al nostro Ateneo, prosegua anche per i prossimi mesi. Quello di Vo’ è un territorio al quale l’Università di Padova è sempre più legata, grazie agli studi epidemiologici permessi dalla straordinaria collaborazione della popolazione”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli