02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ACCORDI

Lvmh entra in società con Jay-Z: al gruppo del lusso il 50% dello Champagne Armand de Brignac

Il brand, reso celebre e poi acquistato, nel 2014, dal rapper e imprenditore Usa nel portafoglio di Moët Hennessy

Lvmh, il colosso del lusso francese, guidato da Bernard Arnault ufficializza l’acquisto del 50% di Armand de Brignac, il brand dello Champagne di proprietà del rapper, produttore discografico ed imprenditore Jay-Z, al secolo Shawn Corey Carter, attraverso la Moët Hennessy. Nato nel 2006, Armand de Brignac è diventato improvvisamente celebre grazie al video di “Show me what you got”, successo di Jay-Z di quell’anno che ha portato alla ribalta il brand registrato da Jean-Jacques Cattier e dal figlio Alexander, decima e undicesima generazione della famiglia, che produce Champagne sin dal 1763.
Bottiglie costosissime, diventate un vero e proprio cult tra l’élite americana e non solo, specie nel mondo dello spettacolo e della musica. In breve, per Jay-Z Armand de Brignac è diventata una sorta di ossessione, tanto che nel 2014 ha acquistato le quote della Sovereign Brands, società della famiglia Berish che controllava all’epoca Armand de Brignac. Nel frattempo, la crescita sui mercati è stata costante, tanto che nel 2019 le vendite hanno toccato il mezzo milioni di bottiglie in tutto il mondo.
“Sono orgoglioso di accogliere la famiglia Arnault all’interno della nostra. Siamo fiduciosi sul fatto che, grazie alla forza distributiva globale, di portafoglio e di esperienza di Moët Hennessy, Armand de Brignac riuscirà ad acquisire quel potere commerciale di cui ha bisogno per crescere ulteriormente”, dice in una nota ufficiale Jay-Z. Mentre Philippe Schaus, presidente e ceo di Moët Hennessy, commenta: “Stiamo entrando in questa partnership alla pari con Jay-Z e la sua famiglia con la stessa convinzione che siamo solo all’inizio di una storia meravigliosa. Insieme tracceremo un forte percorso di crescita che permetterà ad Armand de Brignac di accrescere la sua posizione di brand di lusso sia per i clienti attuali che futuri”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli