02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
INCARICHI

Matteo Ascheri presidente del “super Consorzio” Piemonte Land of Perfection

Con Filippo Mobrici e Paolo Ricagno, per costruire strategie comuni che valorizzino 17 Docg e 42 Doc
FILIPPO MOBRICI, MATTEO ASCHERI, PIEMONTE LAND OF PERFECTION, Italia
Matteo Ascheri, presidente di Piemonte Land of Perfection

Matteo Ascheri è stato eletto Presidente di Piemonte Land of Perfection http://www.piemonteland.it/, il “super Consorzio” piemontese che, dal 2011, offre ai Consorzi di tutela un tavolo di confronto continuo dove individuare operatività e strategie comuni per valorizzare la produzione enologica regionale. Ad affiancare il presidente del Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, ci saranno Filippo Mobrici (Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato) e Paolo Ricagno (Consorzio Brachetto e Vini d’Acqui), come vicepresidenti.
Attualmente Piemonte Land raggruppa tutti i 14 Consorzi, riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, coprendo la quasi totalità della superficie vitivinicola regionale, pari a 44.200 ettari. Qui, sfruttando la presenza di 20 vitigni autoctoni storici, si producono 17 Docg e 42 Doc che rendono il Piemonte una delle eccellenze del panorama enologico mondiale.
“Mi impegno fin da oggi a rappresentare pariteticamente tutto il comparto del vino piemontese - commenta Matteo Ascheri - a prescindere dalle differenze che inevitabilmente esistono in una Regione così ricca e composita come la nostra. Per questo, nel proseguire il lavoro promozionale fin qui svolto dai miei predecessori, che ringrazio, punterò a dare a ogni denominazione la massima importanza, valorizzandone le peculiarità all’interno di quella casa comune del vino piemontese rappresentata da Piemonte Land. L’affermazione della nostra produzione vitivinicola sul mercato nazionale e internazionale è una sfida che può essere vinta solamente evidenziando la grande ricchezza e biodiversità che si esprime in ogni singola denominazione piemontese”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli