02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Mercosur affossa il made in Italy a tavola con invasione di prodotti stranieri a dazio zero e via libera a tarocchi tricolori. Così Coldiretti su negoziato Ue con i Paesi del mercato comune dell’America del Sud (Argentina, Brasile, Paraguay, Uruguay)

L’accordo Mercosur affossa il made in Italy a tavola con pesanti ripercussioni per i consumatori e gli agricoltori italiani legate all’invasione di prodotti stranieri a dazio zero e al via libera ai tarocchi delle più note specialità tricolori. A denunciarlo è la Coldiretti in riferimento al negoziato commerciale che l’Unione Europea ha intrapreso con i Paesi del mercato comune dell’America meridionale di cui fanno parte Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay.
Un accordo che ancora una volta vede il settore agricolo, spiega la Coldiretti, trattato dall’Ue come merce di scambio senza alcuna considerazione del pesante impatto che ciò comporta sul piano economico, occupazionale e ambientale. Proprio per denunciare i rischi legati al Mercosur Coldiretti smaschererà “Il grande scippo dell’Europa all’agricoltura italiana”, il 31 gennaio, Fieragricola a Verona (www.coldiretti.it), con la mostra sui tarocchi dei prodotti made in Italy più famosi legalizzati dalla Ue con gli accordi di libero scambio, dai paesi sudamericani al Giappone, fino al Canada, ma anche l’analisi sull’impatto dei trattati sulla spesa dei cittadini e sul lavoro degli agricoltori italiani, con l’arrivo agevolato di prodotti stranieri, dalla carne di manzo alle arance e limoni fino ai cereali.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli