02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CLASSIFICA

Moët et Chandon al top per valore dei brand del vino: vale 1,225 miliardi di dollari

Nella top 10 di Brand Finance anche Martini, alla posizione n. 9. L’unico a crescere nel 2021 è il Dom Pérignon
BRAND, BRAND FINANCE, CHANGYU, CONCHA Y TORO, DOM PERIGNON, MARCHI, MARTINI, MOET ET CHANDON, VALORE, Veuve Clicquot, vino, WINE & CHAMPAGNE, Mondo
Moët et Chandon al top per valore dei marchi del vino

Il valore totale dei primi 10 marchi del vino più preziosi al mondo è diminuito del 10%, passando dai 7,4 miliardi di dollari nel 2020 ai 6,7 miliardi di dollari del 2021, come conseguenza naturale della pandemia di Covid-19, con le restrizioni e la chiusura del settore dell’ospitalità che ha limitato le opportunità di consumo e condivisione. Nonostante un calo dell’11% del valore del marchio a 1,225 miliardi di dollari, Moët et Chandon, nella top ten stilata da “Brand Finance”, società specializzata nell’analisi e nelle strategie dei grandi marchi, conferma il titolo di brand di Champagne & Wine più prezioso al mondo per il secondo anno consecutivo. Non solo, perché la griffe simbolo del gruppo del lusso Lvmh è anche il brand più forte della categoria, con un punteggio del Brand Strength Index di 77,9 su 100. Al secondo posto, con un valore di 1,174 miliardi di dollari, in calo del 12,9% sul 2020, il gigante cinese Changyu, che conferma la posizione dello scorso anno. Sul gradino più basso del podio, un altro Champagne, Veuve Clicquot, che che guadagna una posizione sullo scorso anno, con un valore del brand di 855 milioni di dollari, in calo del 10,9%.
Alla posizione n. 4 l’americano Chandon, marchio che nel 2021 ha perso il 16,1% del proprio valore, attestandosi a 827 milioni di euro. In quinta posizione, Dom Pérignon, l’unico marchio nella classifica di “Brand Finance” dedicata a Champagne & Wine a registrare una crescita del valore del marchio, con un aumento del 2%, a 820 milioni di dollari. Altro marchio della collana di Lvmh, è restato sempre sulla cresta dell’onda, anche grazie alla campagna con Lady Gaga e Nicola Formichetti, con i proventi delle vendite dell’edizione limitata di “Dom Pérignon Rosé 2005” che saranno devoluti in beneficenza. Quindi, alla posizione n. 6 uno dei brand più popolari al mondo, quello di Barefoot, che vale 509 milioni di dollari (-3,8%), seguito alla n. 7 e alla n. 8 da due australiani: Lindeman’s, che vale 367 milioni di dollari, a seguito di un calo del 31,3%, e Beringer, che segna la flessione maggiore nella top ten (-35%) e vale 300 milioni di dollari.
Alla posizione n. 9 spazio anche ad un marchio storico del Belpaese, Martini, che vuol dire Vermouth, Prosecco, Asti e Brut, per un valore, secondo “Brand Finance” di 295 milioni di dollari (-21%). Chiude la classifica il brand più iconico del vino cileno, Concha y Toro, new entry della “Champagne & Wine 10 2021”, in decima posizione, con un valore del marchio di 293 milioni di dollari. Con una distribuzione in 135 paesi, Concha y Toro è il più grande produttore ed esportatore di vino in America Latina.
Nell’ultimo anno, il marchio ha beneficiato di un notevole aumento delle vendite, in particolare nel Regno Unito e nei paesi nordici. Con l’intenzione di concentrarsi sul suo portafoglio di marchi premium e di espandere ulteriormente i vini della gamma Casillero del Diablo, Concha y Toro non mostra segni di rallentamento neanche in vista del prossimo anno.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli