02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
GUIDE E PREMI

“Mr Collemassari”, Claudio Tipa, è il Vignaiolo dell’Anno secondo la guida di Ferraro e Gardini

Premiato come Vignaiolo dell’Anno” della guida “I 100 migliori vini e vignaioli d’Italia”, ha messo insieme Montalcino, Bolgheri e Montecucco
BOLGHERI, BRUNELLO DI MONTALCINO, CLAUDIO TIPA, COLLEMASSARI, CORRIERE DELLA SERA, GRATTAMACCO, GUIDA, LUCA GARDINI, LUCIANO FERRARO, MONTECUCCO, POGGIO DI SOTTO, Italia
“Mr Collemassari”, Claudio Tipa, tra i vigneti di Poggio di Sotto, a Montalcino

Il miglior vignaiolo del 2020 è uno dei grandi signori del vino di Toscana e d’Italia: Claudio Tipa, alla guida del Gruppo Collemassari, è il “Vignaiolo dell’Anno” della guida “I 100 migliori vini e vignaioli d’Italia”, firmata dal giornalista e caporedattore centrale del quotidiano “Corriere della Sera” Luciano Ferraro, e dal “The Wine Killer” Luca Gardini. Guida che sarà in edicola dal 30 settembre, ma con questo premio (e quello come “Miglior vignaiolo estero dell’anno” a Marian Simcic, produttore nel Collio sul versante sloveno), anticipati dallo stesso Luciano Ferraro sul settimanale “Sette” del “Corriere della Sera” .
Un riconoscimento ad un produttore, Claudio Tipa, che sotto l’ombrello di Collemassari, negli anni, ha messo radici nel Montecucco, con ColleMassari che ne è cantina di riferimento, e in due dei territori più prestigiosi di Toscana, come Montalcino, dove possiede la griffe Poggio di Sotto, la storica La Velona e la Tenuta San Giorgio, e Bolgheri, con una delle sue perle più celebri, come Grattamacco.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli