02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CONCORSI INTERNAZIONALI

“Muscat du Monde”: tre Moscato italiani tra i migliori del mondo

A portarsi a casa il massimo riconoscimento dalla Francia, due Fior d’Arancio, dai Colli Euganei, di Maeli e Vignalta, e il sardo Siddùra
COLLI EUGANEI, MAELI, MOSCATO, MUSCAT DU MONDE, SARDEGNA, SIDDURA, VIGNALTA, Mondo
“Muscat du Monde”: tre Moscato italiani tra i migliori del mondo

Vitigno dalle antiche origini, con radici che affondano nella storia dell’antica Grecia, arrivato in Italia passando dal Sud, il Moscato è uno dei vitigni simbolo del Mediterraneo (ma non solo) ed i vini che nascono dalle tanti varianti di questo vitigno, sono uno dei fenomeni di maggior successo degli ultimi anni. A selezionare i migliori è il Concorso internazionale “Muscat du Monde”, la cui edizione n. 19 è andata in scena nei giorni scorsi in Francia. E, tra le 23 medaglie d’oro, conquistate da Moscati, di tutti i tipi e da tutti gli angoli del globo, tre arrivano dal Belpaese: il Diloro 2015 di Maeli e l’Aplianae 2016 di Vignalta, che segnano una “doppietta” per il Moscato Giallo Fior d’Arancio, la Docg dei Colli Euganei, ed il Nuali S di Siddùra, tra le cantine di riferimento della Sardegna e d’Italia.
Incetta di medaglie per la Francia (7 medaglie d’oro), seguita dal Portogallo (con 5), ma anche da Spagna, Brasile, Bulgaria, Australia e Cipro.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli