02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
BRINDISI STELLARI

Naso nel calice, occhi al cielo, la memoria all’allunaggio del 1969: è l’ora di Calici di Stelle

Tanti eventi, in tutta Italia, da oggi al 10 agosto, notte di San Lorenzo, firmati Movimento Turismo del Vino e Città del Vino
CALICI DI STELLE, ITALIA, vino, Italia
Naso nel calice, occhi al cielo, la memoria all’allunaggio del 1969: è l’ora di Calici di Stelle

Naso nel calice, occhi al cielo e la memoria che corre al 1969, anno del primo sbarco dell’uomo sulla Luna: sono i giorni clou di Calici di Stelle, evento cult dell’estate del vino firmato da Movimento Turismo del Vino e Città del Vino, nei borghi e nelle cantine di tutta Italia, ma anche tra i filari, o in grotte millenarie, in siti di epoca nuragica, in osservatori del cielo, tra musica e spettacoli, e le luce delle candele. E tra le tante possibilità per gli enoappassionati, ecco un road map dalla selezione di WineNews.
Si parte già stasera dalla Sardegna, dove la degustazione dei vini delle cantine più prestigiose dell’Isola sarà di scena a Barumini, importante sito archeologico nuragico.
Continuando il viaggio nella storia, a Osimo, nelle Marche, i vini del territorio si degusteranno nelle antiche “Grotte Simonetti” che attraversano il sottosuolo della città, i cui primi tratti sono stati scavati 2.500 anni fa, ma sarà possibile inoltre passeggiare lungo i torrioni dello storico camminamento La Scarpa a Morro d’Alba, dove sono previste osservazioni della volta celeste con telescopi.
Rimanendo sulle sponde dell’Adriatico si scende in Puglia, Regione tra le storiche protagoniste di Calici di Stelle, con le cantine del Movimento del Vino Puglia riunite a Supersano, in Salento, nella Masseria Le Stanzie per la più grande degustazione a cielo aperto della Regione, ma c’è anche la Cantine Felline, a Manduria, che manda in scena Calici di Stelle e Strisce: nel calice il Primitivo e il “cugino” americano Zinfandel, e i maestri del barbecue all’americana.
In Umbria, a Montefalco, si osserva la volta celeste dalla Terrazza del Sagrantino della cantina Arnaldo Caprai, insieme agli astrofili dell’Associazione Maffei, mentre in Toscana, a Montalcino, nella storica Fattoria dei Barbi va in scena la “Notte Bianca”, dove tutto si tinge di bianco, dal dress code al menù della cena, preludio alle visite guidate a lume di candela alle Cantine e al Museo del Brunello, e nel Chianti Classico, a Castello di Ama, sarà di scena la “Charity Walking Dinner”, per raccogliere fondi per la Fondazione Tommasino Bacciotti, che si occupa dello studio sui tumori celebrali infantili. Con i grandi vini della griffe toscana che saranno affiancati da quelli della celebre cantina siciliana Tasca d’Almerita. E, a proposito di Sicilia, da segnalare l’evento di Donnafugata, nella tenuta di Contessa Entellina, dove tra i filari troverà spazio lo spettacolo dell’Opera dei Pupi Siciliani, patrimonio Unesco.
Si vola poi sulle Alpi: nello storico Rifugio Patacos di Madonna di Campiglio, in Trentino Alto Adige, cena in altura. brindisi con i vini delle cantine e le grappe delle distillerie, ed occhi alle stelle, mentre a Cortina d’Ampezzo “perla delle Dolomiti”, cena e degustazioni di vini da tutta Italia sulla terrazza del celeberrimo Hotel De La Poste.
Ma non mancano le occasioni anche per chi vuole restare in città per brindare alle stelle a partire da Milano, dove, questa sera, al Civico Planetario Ulrico Hoepli, il più grande planetario d’Italia, si osservano le stelle, e si degustano vini e bollicine lombarde e non solo nei Giardini Indro Montanelli.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli