02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

NEL 2011 FATTURATO A 82,8 MILIONI DI EURO PER MARCHESI DE’ FRESCOBALDI, IN CRESCITA DEL 4% SUL 2010, NONOSTANTE LA DIFFICILE CONGIUNTURA ECONOMICA, SOPRATTUTTO GRAZIE ALL’EXPORT, CHE HA PESATO PER OLTRE IL 60%. MERCATO ITALIANO A +3,3% SUL 2010

Un fatturato di 82,8 milioni di euro, con un incremento del +4% sui 79,6 milioni di euro del 2010, per Marchesi de’ Frescobaldi, il gruppo vitivinicolo toscano celebre in tutto il mondo. Nella realizzazione del risultato ha pesato per oltre il 60% la quota dell’export, specie verso la Russia e l’Asia. Lo comunica oggi l’azienda toscana, secondo la quale proprio l’export è stato trascinato dall’andamento favorevole dei mercati tradizionali quali Usa, Canada e Germania, ma ha visto il crescente incremento dei paesi del cosiddetto Bric, Russia e Cina su tutti. Il mercato italiano, invece, ha risentito maggiormente della crisi dei consumi a livello continentale ma, nonostante ciò, ha comunque messo a segno una crescita del +3,3% rispetto al 2010, generando un fatturato di oltre 34 milioni di euro.

A livello reddituale, il Gruppo Frescobaldi ha raggiunto ottimi risultati con un Ebitda pari a 24 milioni di euro, con un’incidenza sui ricavi risultata pari al 29%. Per reagire alla crisi, si legge in una nota, l’azienda fiorentina ha continuato nella strategia di ammodernamento e rafforzamento della propria struttura produttiva, investendo nel solo 2011 oltre 10 milioni di euro in ricerca & sviluppo per rinnovare i propri vigneti e i propri impianti e macchinari, adottando le più moderne tecniche produttive.

“Questi risultati - spiega Giovanni Geddes da Filicaja, ad Marchesi de’ Frescobaldi - si sommano a quelli del 2010 e portano in due anni la crescita del fatturato a +16% e dell’Ebitda a +26% e confermano quanto il settore vitivinicolo italiano di qualità sia vitale, nonostante questo momento di difficile congiuntura economica. In questi primi mesi del 2012 i segni di ripresa in Italia si sono visti, nonostante un avvio piuttosto fiacco. Dall’export arrivano segnali incoraggianti, che ci fanno considerare sempre di più i mercati internazionali come occasioni di sviluppo”.

Focus - Marchesi de’ Frescobaldi: il ritratto

Marchesi de’ Frescobaldi, opera nel campo vitivinicolo da 700 anni. I suoi prodotti sono attestati nella fascia alta dei vini di pregio e coniuga tradizione e innovazione, credendo nel rispetto del territorio e nella valorizzazione delle uve dei propri vigneti. L’azienda toscana è conosciuta nel mondo per le sue quattro tenute storiche: Castello di Nipozzano, Castello di Pomino, Castel Giocondo, Tenuta di Castiglioni. Negli ultimi 10 anni, la cifra d’affari è più che triplicata. Nonostante la difficile fase congiunturale nel mondo del vino nei primi anni Duemila, il fatturato è cresciuto fino ad attestarsi, nel 2011, a 82,8 milioni di euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli