02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MISURE DI SOSTEGNO

Nell’anno nero del settore, il Bonus Ristorazione “distribuisce” 345 milioni di euro

Voluto dalla Ministra Bellanova, ha sostenuto gli acquisti dei prodotti made in Italy di quasi 47.000 ristoranti del Belpaese
BONUS RISTORAZIONE, MIPAAF, SOSTEGNO, TERESA BELLANOVA, Non Solo Vino
Il Bonus Ristorazione, una delle poche cose buone nel 2020 del settore

Non c’è nulla da salvare nel 2020 della ristorazione italiana, che ha perso una fetta cospicua dei propri fatturati, pari, secondo le stime della Fipe/Confcommercio, a 40 miliardi di euro, con i ristori che hanno coperto solo una piccola parte delle perdite, pari a 2,5 miliardi di euro. Una misura, fortemente voluta dalla Ministra delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, si è invece dimostrata decisamente funzionale alle esigenze del settore, e della filiera dell’agroalimentare italiano di qualità. Il Bonus Ristorazione, per il quale sono state inoltrate 46.692 domande, per un importo totale dei contributi richiesti di oltre 221 milioni di euro, per una media di 7.139,40 euro a domanda, mentre le domande arrivate attraverso gli uffici postali dovrebbero portare gli importi richiesti a 345 milioni di euro.
“In un mese abbiamo impegnato risorse per oltre 350 milioni di euro, rispondendo così alla totale richiesta arrivata dal mondo della ristorazione”, commenta la Ministra Teresa Bellanova. “Lo considero un risultato ampiamente positivo per una misura che rappresenta un innovativo e importante strumento di intervento a sostegno dell’intera filiera agroalimentare dal campo fino al ristoratore, alla mensa, ai catering e agli agriturismi, che va ad integrare le altre opportunità espressamente rivolte agli esercizi. Un risultato significativo considerato che molti esercenti hanno subito chiusure o rallentamenti a causa della pandemia. Il supporto tecnico di Poste Italiane si è dimostrato positivo, per mettere in piedi un sistema che ha consentito a oltre 46.000 esercizi di chiedere il contributo online o negli uffici postali sul territorio e i nostri Uffici sono in costante contatto con Poste per accelerare l’erogazione delle risorse. Che, ne siamo convinti alla luce delle fortissime criticità cui continuano ad essere esposte la ristorazione insieme alla filiera agroalimentare, dovrà essere ulteriormente accompagnata da altre adeguate azioni di sostegno”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli