02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024
ACQUISIZIONI

Rombauer Vineyards, griffe dello Chardonnay in California, passa a E. & J. Gallo

È uno degli affari più importanti della storia del vino Usa: 285 ettari vitati, tre cantine e 4,2 milioni di bottiglie prodotte ogni anno

Non si conoscono le cifre, ma, secondo i bene informati, è uno degli affari più importanti nella storia del vino americano. Rombauer Vineyards, azienda fondata nel 1980 dal pilota in pensione Koerner Rombauer, e diventata negli anni il punto di riferimento dello Chardonnay della California, ricco e burroso, passa alla più grande industria enoica degli Stati Uniti, E. & J. Gallo. Si parla, in maniera del tutto ipotetica, di un investimento da 750 milioni di dollari, per i 285 ettari vitati divisi tra le contee di Napa, Sonoma e Amador, le tre cantine e una capacità produttiva di 4,2 milioni di bottiglie l’anno, ma soprattutto “un marchio iconico, costruito dalla famiglia Rombauer su una reputazione solida, basata sulla qualità dei suoi vini, riconoscibili e rispettati da tutti”, come ha spiegato Joseph C. Gallo, vice presidente e general manager Gallo’s Luxury Wine Group, in un comunicato stampa.

L’organigramma aziendale - dalla leadership gestionale al team di lavoro in cantina - di Rombauer Vineyards, ha confermato, quindi, Joseph C. Gallo, non subiranno cambiamenti: “i loro valori, così come i loro obiettivi a lungo termine, sono perfettamente in linea con la nostra cultura imprenditoriale, ed il nostro obiettivo condiviso è quello di onorare la storia di Rombauer e continuare a costruire sull’eredità pregressa dell’azienda”. La griffe della California bianchista è guidata dal 2018 da K.R. Rombauer, che, alla scomparsa del padre, ha preso le redini dell’azienda, portandola ad una rapida espansione: nel 2019 ha acquisito Renwood Winery, nella Ava Sierra Foothills, ai piedi della Sierra Nevada, aprendo una seconda sala degustazioni, mentre nel 2022 ha aggiunto al portafoglio viticolo tre nuovi vigneti, tra le contee di Sonoma e Amador.

Le stime, come detto, sono assolutamente rilevanti, e nascono da una semplice considerazione: 750 milioni di dollari sarebbe la cifra sborsata, un anno fa, dal Gruppo Lvmh per l’acquisto del gioiello Jospeh Phelps (ne abbiamo scritto qui), azienda che ricorda molto da vicino, per prestigio e dimensioni, proprio la Rombauer Vineyards. E. & J. Gallo, con questa acquisizione, lancia, inoltre, un messaggio preciso all’industria del vino americana e mondiale, perché nonostante l’evoluzione dei gusti dei consumatori, verso vini freschi, rinfrescanti e meno legnosi, è assai improbabile che lo Chardonnay, ossia la varietà più popolare negli Stati Uniti, venga detronizzato presto, specie nelle sue espressioni più ricche ed iconiche.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli