02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ROSATI

Rosé boom in Usa, dove è rosa un bicchiere di vino su 10, con l’Italia a +17%

Puglia in Rosé, nel “Summer Fancy Food Show”, in Soho Gallery, debutta con il primo evento food & wine dedicato alla Puglia
NEW YORK, PUGLIA IN ROSE, ROSATO, USA, Mondo
Il rosato di Puglia alla conquista di New York

Dopo il boom delle bollicine, che ha portato il Prosecco sulla cesta dell’onda, il mercato Usa, ormai da qualche anno, ha scoperto un altro amore, quello per i vini rosati. Una “Pink Revolution” culminata con il boom delle produzioni di Provenza, che hanno portato la quota dei vini rosa Oltreoceano all’11,2%, con una crescita delle importazioni, nel 2018, del +23,3%, con l’Italia che ha messo a segno un ottimo +17%. In termini assoluti, però, la distanza dalla Francia è ancora sensibile, e per ridurla c’è bisogno di una “Provenza tricolore”, un territorio in grado di rappresentare al meglio la produzione rosé. Una nicchia, tutt’altro che irrilevante, su cui dal 2015 ha puntato forte la Puglia, attraverso l’associazione “Puglia in Rosé”, che riunisce 40 aziende di tutta la Regione, protagoniste, fino al 25 giugno, proprio nel cuore del consumo enoico Usa, New York, dove è di scena “Summer Fancy Food Show”, il più importante evento fieristico del Nord America per il settore Food & Beverage, visitato ogni anno da oltre 23.000 buyers provenienti da cento paesi differenti.
All’interno del Javits Center, l’Associazione Puglia in Rosé, nelle tre giornate della fiera, racconta il territorio e i vini pugliesi, accompagnando la degustazione con dei piatti tipici in abbinamento, al fine di far vivere una vera e propria “Apulian Experience”. L’appuntamento clou, sarà domani, alla Soho Gallery firmata da Scavolini, che ospiterà il primo evento food & wine dedicato alla cucina e ai vini pugliesi, in collaborazione con Aicny, l’associazione degli chef italiani di New York, che dal 2015 racconta e valorizza in terra statunitense la cultura enogastronomica del Belpaese, e con Corporation Restaurant Associates. Ai fornelli, Davide Oldani, chef ambasciatore della cucina italiana nel mondo e stella Michelin, ma il grande protagonista sarà ovviamente il vino rosato di Puglia ed i suoi produttori, sia come ingrediente dei piatti che in abbinamento ad essi.
“Raccontare la nostra terra nella Grande Mela - racconta Lucia Nettis, alla guida dell’Associazione Puglia in Rosé - rappresenta un’opportunità importante, i vini rosati della Regione stanno conquistando sempre più il pubblico americano e oggi rappresentano più che mai un’espressione autentica dei nostri territori, sinonimo di grande qualità. Come Associazione Puglia in Rosé da anni portiamo avanti la sfida di narrare al mondo le grandi potenzialità della nostra produzione e non c’era occasione migliore che dare vita ad un evento esclusivo con chi negli anni ha rappresentato l’avanguardia del successo dei vini italiani negli Usa, i tanti chef e ristoratori che hanno sempre creduto nel valore del made in Italy. Siamo contenti di poter vivere questa “Apulian Experience” con loro”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli