02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
INNOVAZIONE

San Michele Appiano 3.0 tra virtual tour e app per la valutazione di vigneti e uve

La tecnologia al servizio di ogni aspetto della cooperativa altoatesina, dalla comunicazione al lavoro in cantina e tra i filari

La Cantina di San Michele Appiano, realtà cooperativa di riferimento per tutta la viticoltura italiana, guidata dal winemaker Hans Terzer, si scopre sempre più all’avanguardia in tema di innovazione: nel nuovo sito ufficiale, arriva il virtual tour, una nuova modalità per visitare la cantina, con o senza l’utilizzo degli occhiali VR, per vivere un’esperienza unica sia da casa che, in realtà virtuale, dal wine shop. E poi, sul fronte produttivo, la comunicazione tra il winemaker, l’agronomo e i conferitori si snellisce grazie all’introduzione di app che informano sullo stato dei singoli vigneti e sulla qualità delle uve, facilitando i processi di valutazione e velocizzando lo scambio di informazioni dalla vigna alla cantina.
Il nuovo sito è reso ancora più intuitivo ed interattivo grazie al virtual tour della cantina che, con o senza l’utilizzo degli occhiali realizzati in ottica virtual reality, consente ai winelovers in tempo reale di entrare ed esplorare virtualmente ed in autonomia gli ambienti in cui nascono i grandi vini della cantina. L’esperienza si potrà vivere a breve anche all’interno del Wine Shop, con la realtà virtuale, per andare sia in cantina che tra i vigneti di San Michele Appiano.
E la tecnologia, ormai da qualche anno, e sempre di più, migliora anche la comunicazione interna all’azienda e la gestione dei vari passaggi dalla vigna alla cantina sono ottimizzate grazie all’ausilio di nuove tecnologie. Il lavoro dell’agronomo di San Michele Appiano è supportato e semplificato dall’utilizzo di un’applicazione che gli consente di gestire lo stato dei vari appezzamenti che compongono gli oltre 380 ettari di vigneto dei 330 soci della Cantina. In questo modo, è in grado di esprimere una valutazione del vigneto direttamente sul posto, inserendo report e foto che consentiranno al winemaker, sia quando è in vigna che quando è in cantina, di essere sempre aggiornato sulla qualità delle uve in arrivo. Una valutazione che, insieme ad altri fattori, influenza il valore economico a fine anno delle uve conferite alla cantina. Altre applicazioni, infine, sono state adottate per semplificare il lavoro degli agenti e la condivisione di dati - come listini, schede tecniche e aggiornamenti - con la possibilità di inserimento autonomo degli ordini.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli