02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & CULTURA

Se in cantina spunta un prato fiorito e all’Arena di Verona un vigneto: Timo Helgert per Pasqua

In tempi in cui la natura si è ripresa i suoi spazi, la cantina veneta incontra l’artista tedesco le cui opere raccontano le città colpite dal Covid

Una carrellata dall’alto sulla barricaia svela lo sbocciare di un prato fiorito, mentre filari a perdita d’occhio conquistano il parterre dell’Arena di Verona, che solitamente ospita i suoi grandi concerti: in tempi in cui la natura si è ripresa i suoi spazi , tra cervi e orsi che si muovono per i borghi, delfini avvistati in prossimità dei litorali, cigni e germani reali che passeggiano per le vie delle città vuote e silenziose per il lockdown, la cantina veneta Pasqua affida il suo racconto a Timo Helgert, art director ed artista tedesco autore di “The Return of Nature”, ciclo di digital installation sul suo profilo Instagram dove compaiono ad esempio la Galleria Vittorio Emanuele di Milano adagiata su un tappeto di fiori, il ponte di Brooklyn trasformato in una giungla, e lo stadio di Wembley a Londra “invaso” dalle farfalle. Un tributo a Verona e alla Valpolicella (sempre su Instagram), ma anche al rinascimento della natura che ha recuperato la salute della sua flora e della sua fauna, de-urbanizzando le città più colpite dal Covid.
Con lo stesso approccio creativo dedicato alle città del mondo, il founder e creative director di Vacades ha rivolto il suo guardo a Verona, alla Valpolicella e alla cantina Pasqua, da sempre sostenitrice di giovani talenti artistici, perché “in un mondo sempre più proiettato verso il futuro, sono oggi le nuove generazioni a ispirarci e offrirci nuove visioni - spiega Riccardo Pasqua, ad Pasqua Vini - per questo sosteniamo l’espressione della loro creatività e del loro talento in tutte le sue manifestazioni. È successo così anche con Timo Helgert: il suo “The Return of Nature” è un progetto innovativo, portatore di valore”. E che rappresenta un messaggio di speranza per chi è stato colpito dal lockdown da Covid-19. Invece di creare paura, come succede spesso quando si parla di questo tema, Timo Helgert, concentrando la propria arte sull’esplorazione della potenzialità della realtà aumentata, ha deciso di riportare l’attenzione sulla bellezza delle cose semplici, per apprezzare la natura e creare speranza, anche nei momenti difficili.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli