02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E TERRITORI

Segnali di ripresa: nel Lugana crescono imbottigliamenti e valori, e si sblocca lo stoccaggio

Dal Consorzio via libera a 8.900 ettolitri messi a riserva per gestire l’offerta. Ettore Nicoletto: “reazione pronta sul mercato. 2020 grande annata”
EXPORT, LUGANA, RIPRESA, vino, Italia
I vigneti del Lugana affacciati sul Lago di Garda

Continuano ad arrivare segnali confortanti da tanti territori del vino italiano, che raccontano di una ripresa che pare ogni giorno meno lontana, e di un mercato che torna a rimettersi in moto. Come da quello del Lugana, uno dei bianchi italiani di maggior successo nel mondo (all’export vola oltre il 70% della produzione della denominazione che guarda al Lago di Garda), che, nei primo trimestre 2021, ha visto crescere imbottigliamenti e valori, tanto che il Consorzio, guidato da Ettore Nicoletto, ha deciso di sbloccare il 50% del vino sfuso messo a stoccaggio, con il via libera a 8.900 ettolitri di vino arrivato dalle Regioni Lombardia e Veneto. Un segnale importante, confortato di dati, con gli imbottigliamenti cresciuti del +11,2% sui primi 3 mesi del 2020, così come i valori delle uve (+23%) e soprattutto del vino sfuso (+69%) secondo i dati della Camera di Commercio di Verona. “Come già accaduto a ottobre, il Consorzio ha reagito prontamente, grazie anche alla flessibilità insita nella misura di governo dell’offerta che si era deciso di adottare in via cautelativa. Lo stoccaggio ci ha permesso di essere reattivi e di rispondere al meglio alle esigenze dei produttori”spiega il presidente del Consorzio, Ettore Nicoletto. Soddisfazioni arrivano anche dal mercato, che ha da poco accolto con entusiasmo la nuova annata. “La vendemmia 2020 ci ha dato dei vini dotati di grandissimo equilibrio, grazie alle notti fresche, che hanno preservato l’acidità e l’eleganza tipica della Turbiana, e a un andamento termico che ha consentito una grande espressione aromatica - aggiunge Nicoletto - sarà un’annata estremamente piacevole nell’immediato, come già stanno confermando i primi feedback sia della critica, gli assaggi delle guide sono da poco iniziati, che del mercato. Ma, facendo una previsione, crediamo che sarà ricordata soprattutto per delle tipologie Riserva (che deve invecchiare o affinarsi per almeno 24 mesi, di cui 6 in bottiglia, ndr) memorabili”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli