02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
E-COMMERCE

Tannico, nel 2019 ricavi su del 36% e fatturato a 20,3 milioni di euro, +40% all’estero

Il ceo Marco Magnocavallo: “nel 2020 ulteriore crescita con progetti Tannico Flying School e Vini Rari”

Tannico, l’enoteca online di vini italiani più grande del mondo, chiude il 2019 con ricavi in crescita del 36% su base annua, a 20,3 milioni di euro di fatturato (erano stati 14,9 nel 2018), consegnando, attraverso la sua piattaforma, oltre 1,5 milioni di bottiglie, a più di 100.000 clienti in tutto il mondo. Nata sette anni fa, Tannico ha raggiunto una leadership riconosciuta sia sul mercato che su quello internazionale, grazie ad una fortissima crescita all’estero (+40% sul 2018), che oggi rappresenta il 10% dell’intero fatturato. Parallelamente alla crescita nel canale business to consumer - che costituisce la gran parte del giro d’affari dell’azienda - vale la pena sottolineare anche il forte incremento (+73%) registrato da Tannico WinePlatform, nato per supportare le case vinicole sul piano tecnologico e logistico nella vendita dei propri prodotti, e il potenziamento (+30%) della piattaforma Tannico.biz, che rappresenta un partner di rilievo per ristoranti, enoteche e catene di hotel.
Oltre alla dinamica positiva in termini di numeri, il 2019 di Tannico ha visto il lancio di numerose iniziative che stanno riscuotendo successo: la Tannico Flying School, che con i suoi corsi dedicati al mondo del vino ha registrato il tutto esaurito fino a marzo a Milano e a Roma; le Master Experience che hanno dato vita a serate eccezionali di degustazione, come quella dedicata a Dom Pérignon: una verticale di otto annate andata sold out in poche ore su tre differenti date; la nuova sezione del sito Vini Rari, dedicata ai collezionisti, che in pochi mesi conta già migliaia di bottiglie rare o introvabili e contribuisce al 3% del fatturato complessivo.
“La forte crescita registrata anche nel 2019 conferma la posizione di primo piano di Tannico nel mercato del vino online italiano e all’estero senza dimenticare le continue evoluzioni del suo modello di business che ora può contare anche sulla Tannico Flying School e sulla sezione dedicata ai vini rari”, commenta Marco Magnocavallo, fondatore e ceo di Tannico. “Sono convinto che, anche grazie a questi due nuovi progetti, il 2020 sarà un anno di ulteriore crescita e consolidamento che vedrà inoltre la sfida dell’ingresso nel mondo retail fisico e l’apertura di due enoteche con format differenti”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli